Crea sito

Torta caprese

Torta caprese

DSCI2223 - Copia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La ricetta del giorno volevo pubblicarla da un po’, ed eccola qui! La torta caprese è un altro dei più famosi dolci napoletani e originario dell’isola di Capri, donde il nome. Ma chi l’ha inventato? Ho scoperto che è una ricetta nata per caso, negli anni ’20, da un errore di un pasticcere caprese, che per la fretta si dimenticò di aggiungere il lievito e la farina in un dolce di mandorle che stava preparando…

E da allora ha riscosso, non a torto, un grandissimo successo!

2011-10-15 16.19.39

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ un dolce delizioso, a base di cioccolato e mandorle, caratterizzato da una crosticina croccante che si contrappone alla morbidezza dell’interno, che è umido e dal sapore inconfondibile. La caratteristica di questo dolce è che è preparato senza l’aggiunta di farina e, dunque, si presta ad essere adatta anche per i celiaci.

Questa specialità golosa richiede pochi ingredienti essendo il cioccolato e le mandorle a farla da padroni. Per quanto riguarda le mandorle, io le ho ridotte in parte in farina e in parte tritate grossolanamente, in modo che si debbano sentire sotto i denti, contrastando con la consistenza umida e morbida del dolce. La torta caprese, inoltre, è un dolce che non prevede l’utilizzo del lievito, la versione originale è un dolce basso e, dunque, non deve lievitare.

La ricetta è stata tratta da Misya, ma l’ho completamente stravolta, cambiando il procedimento.

Vediamo cosa occorre!

Ingredienti per una teglia di 22 cm (o 24 cm, ma verrà più bassa)

  • 250 g di burro
  • 250 g di mandorle (io ho messo metà farina di mandorle e metà mandorle tritate grossolanamente)
  • 250 g di zucchero
  • 200 g di cioccolato fondente *
  • 25 g di cacao amaro in polvere *
  • 4 uova grandi (o 5 piccole)
  • 2-3 gocce di essenza di mandorla amara (o liquore Amaretto, facoltativo)

* oppure direttamente 250 g di cioccolato fondente

E, inoltre, per la decorazione:

  • zucchero a velo per spolverizzare
  • mandorle spellate per la decorazione
  • cioccolato fondente per la scritta

N.B.

Il lievito nella caprese non è previsto.

Procedimento 

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e far intiepidire. Poi togliete dal frigorifero il burro per renderlo morbido, dalla consistenza “a pomata”, come si suol dire.

Separare i tuorli dagli albumi. Montare con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero per 5 minuti, fino a renderli ben spumosi. Aggiungere ora il burro ammorbidito e continuare a montare con le fruste elettriche. Dovrete ottenere un composto ben omogeneo.

Aggiungere, quindi, il cacao amaro setacciato e la cioccolata fusa intiepidita ed amalgamare il composto, con l’aiuto delle fruste a bassa velocità

Intanto, pre riscaldate il forno a 150°, in modalità statica.

Ora abbandonare le fruste elettriche ed amalgamare le mandorle, sia quelle ridotte a farina che quelle tritate, con un cucchiaio di legno o una spatola. Se volete un gusto più deciso, aggiungere qualche goccia di aroma (non di più!) di mandorla amara.

Infine, aggiungere gli albumi montati a neve, unendoli in 2-3 tempi, mescolando con il cucchiaio di legno con movimenti delicati che vanno dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

Imburrare e cospargere di pan grattato una tortiera da 22 cm e versarvi il composto con movimento circolare, dall’esterno verso il centro.

Cottura

Infornare la caprese a 150° per 45-50 minuti (vale prova stecchino, anche se comunque non uscirà completamente pulito visto che l’interno è umido). I tempi sono indicativi, in quanto per il mio forno ci è voluta quasi un’ora di cottura, in modalità statica. In ogni caso, occorre cuocere la caprese ad una temperatura non molto alta, per evitare che possa seccarsi. Serve, infatti, una cottura lenta e dolce per garantire che l’interno non sia secco, bensì morbido ed umido, che è la caratteristica della caprese.

Dopo la cottura, spegnere il forno e sfornare la caprese.

Far raffreddare qualche ora prima di sfornarla dalla tortiera. Trascorso il giusto tempo di riposo, capovolgerla delicatamente su un vassoio da portata, spolverizzare con tanto zucchero a velo.

DSCI2226 - Copia

A questo punto, decorare a piacere. Io ho realizzato la scritta “caprese” col cioccolato fuso.

Oppure potreste utilizzare uno stencil, o semplicemente fare la scritta con uno stecchino, incidendo sullo strato di zucchero a velo.

Infine, ho fatto un fiore con le mandorle.

DSCI2227 - Copia

Ed ecco l’interno umido della mia caprese.

Buonissima, vi consiglio di provarla!  🙂

2011-10-15 16.19.12

Se vi è piaciuta questo articolo, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità!

 

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

5 Risposte a “Torta caprese”

    1. Ciao! Si perchè essendo un dolce senza glutine per renderlo al 100% adatto ai celiaci si usa pangrattato. Inoltre il pangrattato favorisce una sottile crosticina…Prova, io l’ho fatto anche con i ciambelloni! 😉

    1. ciao. si io ho tolto loro la pellicina… basta immergerle per un paio di minuti in acqua bollente. cosi la pellicina va via subito 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.