Pangoccioli fatti in casa con poco lievito (ricetta doppia: impasto a mano o con planetaria)

Stai cercando una ricetta per pangoccioli soffici? Sei sulla pagina giusta! I pangoccioli fatti in casa con poco lievito sono squisiti, morbidi, golosi…una prelibatezza! Tenerissimi panini guarniti con gocce di cioccolato, sono un prodotto del Mulino Bianco che oggi possiamo facilmente cercare di replicare nella nostra cucina.

Rispetto ad altre ricette che puoi trovare sul web, con la mia userai davvero poco lievito di birra. Una soluzione perfetta se come me non ami un sapore troppo forte di lievito e allo stesso tempo ideale per una digestione facile.

Pensa a quanti pangoccioli potrai preparare per i tuoi bambini: perfetti per la colazione o la merenda, mio figlio li porta anche a scuola. E piacciono tantissimo anche ai grandi!

Ti ho fatto venire voglia di pangoccioli morbidissimi? Vediamo qui di seguito tutto il procedimento con fotografie passo passo

Una nota importante: troverai anche le indicazioni per fare i pangoccioli senza planetaria. Scegli tu se impastare a mano o con la planetaria.

Potrebbero piacerti anche queste ricette di dolci.

Pangoccioli fatti in casa con poco lievito
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni14
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i pangoccioli fatti in casa con poco lievito

Con questi ingredienti ottengo 14 pangoccioli.

500 g farina Manitoba
100 g zucchero
1 pizzico sale
2 uova
60 g burro
260 ml latte
7 g lievito di birra fresco
90 g gocce di cioccolato
238,04 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 238,04 (Kcal)
  • Carboidrati 36,33 (g) di cui Zuccheri 11,67 (g)
  • Proteine 7,21 (g)
  • Grassi 7,28 (g) di cui saturi 3,55 (g)di cui insaturi 1,93 (g)
  • Fibre 0,90 (g)
  • Sodio 42,28 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 70 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Se ce l’hai, usa l’impastatrice. Altrimenti sotto puoi trovare anche il procedimento per fare i pangoccioli senza planetaria.

Come fare i pangoccioli a casa

Prepariamo l’impasto

SE IMPASTI A MANO: Metti in una ciotola 500 gr di farina Manitoba, 100 gr di zucchero, 1 pizzico di sale, 2 uova e 60 gr di burro (ammorbidito nel microonde per 30 secondi). Sciogli 7 gr di lievito di birra fresco in 260 ml di latte tiepido e aggiungilo piano nella ciotola, mescolando con un mestolo. Quando l’impasto inizia a formarsi, lavoralo a mano su un piano infarinato (1), sbattendolo con forza più volte, finché non sarà liscio (2 e 3).

Pangoccioli senza planetaria

SE USI LA PLANETARIA: Metti nella ciotola 500 gr di farina Manitoba, 100 gr di zucchero, 1 pizzico di sale, 2 uova e 60 gr di burro (ammorbidito nel microonde per 30 secondi). Inizia a impastare con gancio foglia a velocità 1 e aggiungi gradualmente 7 gr di lievito di birra fresco sciolti in 260 ml di latte tiepido (4). Quando l’impasto comincia a formarsi (5) sostituisci con il gancio a uncino e impasta per 5 minuti a velocità media 3. Non preoccuparti se l’impasto risulta molliccio (6): è normale. Da ultimo, aggiungi 90 gr di gocce di cioccolato e dà giusto 3 giri di planetaria (7).

Pangoccioli con impastatrice planetaria

Sia per impasto a mano che con planetaria: Rovescia l’impasto su una spianatoia infarinata (8): se è troppo molle aggiungi pochissima farina e dagli due giri di pieghe a portafoglio. Piega prima dal lato sinistro verso il centro (9) e poi richiudi da destra verso il centro (10). Gira l’impasto di 90° e ripeti le pieghe. Dopodiché fa una palla e metti l’impasto in una ciotola (11). Copri con pellicola trasparente e poi lascialo riposare per 3 ore e mezza nel forno chiuso e spento. Se prima vuoi scaldare leggermente il forno per facilitare la lievitazione, attenzione che non superi i 30° perché un eccessivo calore potrebbe sciogliere le il cioccolato.

Diamo le pieghe all'impasto dei pangoccioli

Diamo la forma ai pangoccioli fatti in casa

Trascorso il tempo, eccco come si presenta l’impasto ben lievitato (12). Se necessario lascialo riposare oltre le 3 ore e mezza, perché l’importante è che sia bello gonfio. Metti l’impasto dei pangoccioli sulla spianatoia leggermente infarinata e fai un salsicciotto. Poi con un raschietto tagliaimpasto dividilo in pezzetti da circa 70/75 gr (13). Puoi aiutarti con una bilancia da cucina per controllare il peso (14). Otterrai così 14 palline di impasto (15).

Impasto per i pangoccioli fatti in casa con poco lievito

Ed ora diamo la forma ai nostri pangoccioli! Stendi ogni pallina e appiattiscila con le mani fino a formare un dischetto (16). Partendo dall’alto arrotola il dischetto verso il basso (17). Gira verticalmente il cilindro ottenuto con la piega verso l’alto (18). Arrotolalo nuovamente su sé stesso verso il basso partendo dall’alto (19).

Come dare la forma ai pangoccioli

Ottieni così una specie di “panino” (20). Girarlo sottosopra e piega le 2 estremità laterali sporgenti verso l’interno (21). Rigiralo e ruotalo tra le mani (22) e sul piano (23) per dargli infine una forma circolare.

Una piccola parentesi sulla spianatoia: se come me hai problemi di spazio e non hai quella in legno, ti consiglio questo tappetino in silicone. Io lo uso regolarmente per impastare pizza, focaccia, pane, insomma tutto e mi trovo molto bene, senza considerare che è facile da lavare e quando non serve lo arrotolo e lo infilo in un cassetto. 😉

Diamo la forma ai pangoccioli fatti in casa con poco lievito

La cottura dei pangoccioli: forno statico o ventilato?

Metti i pangoccioli ben distanziati sulla teglia con carta forno (24), io ho fatto due teglie. Coprili con uno strofinaccio (25) e falli lievitare ancora per 1 ora e mezza nel forno chiuso e spento. Devono diventare belli gonfi. Spennella infine con un goccio di latte (26). Ora sono pronti da infornare. Per la cottura dei pangoccioli forno statico o ventilato? Io consiglio forno statico 180° per 12 minuti. Sforna e lascia raffreddare (27), che profumo!

Inforniamo i pangoccioli fatti in casa con poco lievito

I nostri pangoccioli con poco lievito sono pronti! Io li amo ancora tiepidi, ma sono buonissimi anche una volta che si sono completamente raffreddati. Che bontà!

Pangoccioli fatti in casa con poco lievito

Come conservare i pangoccioli fatti in casa con poco lievito

Puoi conservare i pangoccioli fatti in casa per 2 giorni sotto una campana per torte o in sacchetti per alimenti. Appena fatti, dopo averli fatti raffreddare, puoi anche congelare i pangoccioli avvolgendoli nella pellicola trasparente: quando li vorrai mangiare, scongelali a temperatura ambiente oppure scaldali per qualche minuto in forno. Saranno ancora soffici e buonissimi!

Ti è piaciuta questa ricetta?

Seguimi su Facebook per ricevere gli aggiornamenti delle prossime ricette e se ti fa piacere lascia un commento qui sotto!

Questa pagina contiene uno o più link di affiliazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.