Crea sito

Zuppa di lenticchie

zuppa di lenticchie

Buona sera!! Oggi torno a parlarvi di cucina storica con una ricetta rinascimentale, facile ma, non per questo meno saporita: la ricetta della Zuppa di lenticchie; come vi dicevo è una ricetta particolare perché per arricchirla, viene aggiunta la bietola che conferisce alla zuppa un sapore più dolce.
La ricetta originale è tratta dai manoscritti di Giovanni del Turco compilati tra 1602 e il 1637 e ispirati, come ricorda lo stesso autore, ai maestri cuochi e confettieri del XVI secolo. I manoscritti di del Turco sono tre e attualmente sono raccolti in un volume intitolato Epulario e segreti vari. Del Turco era un cuoco per diletto e un noto musicista tanto da aver composto alcuni madrigali molto apprezzati negli ambienti vicini alla corte dei Medici a Firenze. A fine ricetta trovate la trascrizione dell’originale 😀



  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 300 glenticchie
  • 1cipolla dorata
  • prezzemolo (un ciuffo)
  • 1bietola
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale fino
  • pane casereccio (alcune fette con cui realizzare i crostini)

Ecco come preparare la Zuppa di lenticchie

  1. Sciacquiamo le lenticchie, mettiamole in una pentola e copriamole con acqua fredda; portate il tutto ad ebollizione per pochi minuti, ne basteranno 5!

    Nel frattempo che le lenticchie cuociono, tritiamo il prezzemolo, le foglie di bietola e la cipolla.

    Quando le lenticchie hanno bollito per i 5 minuti spegniamo il fuoco e scoliamole. Nella stessa pentola versiamo l’olio evo, facciamo soffriggere la cipolla insieme alle bietole e al prezzemolo tritato e inseriamo le lenticchie e lasciate rosolare (senza bruciare!) un po’.

    Versiamo circa 2 litri e mezzo di acqua fredda e lasciamo cuocere a fuoco lento. Ci vorrà circa un’oretta (nel frattempo potreste leggere della vita del nostro buongustaio Giovanni del Turco oppure potreste guardare se tra le mie ricette c’è qualcosa di interessante 😀 ).

    Bene la nostra zuppa di lenticchie è pronta! Al momento di servire prepariamo dei crostini di pane, o, come prevede la ricetta, utilizzate del pane raffermo e versateci sopra la zuppa.

    Buon appetito!! A noi son piaciute molto!! 😀

    zuppa di lenticchiezuppa di lenticchie

Eccovi la trascrizione della ricetta originale della Zuppa di lenticchie

Prendi lente pulite e mettile a cocere con acqua fredda o calda e quando hanno levato il bollore si colano dall’acqua e se gli mette nuova acqua pulita e si finiscono di cuocere e s’insalano un poco, perchè il resto del sale si mette in su gl’erbucci, i quali si tritano minuti, cioè bietole, prezzemolo e cipolle e s’insalano e si condiscono con olio, e in un tegamino si rifriggono e quando sono rifritti si aggiugono alle lente e si lascia cuocere ogni cosa insieme.

E poi si mandano in tavola con fette di pane sotto e chi ci vuole delle castagne si mettono a cuocere insieme con dette lente che fanno bene e gli danno buon sapore.

Quando le lente sono colate dall’acqua la prima volta, si mescolano così asciutte con gli erbucci rifritti e si mescolano e si rivoltano bene e poi vi si mette nuova acqua e si finiscono di cuocere.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!