Torrone bianco morbido

Torrone bianco morbido, un classico dolce delle feste Natalizie, preparato con albumi d’uovo, zucchero, miele e frutta secca.  Quest’anno ho provato a preparare il torrone del Maestro Luca Montersino. Io ho preparato metà dose ed ho aggiunto anche le mandorle, devo dire che è una ricetta semplice e veloce da realizzare, l’unico accorgimento per la buona riuscita del torrone sono le temperature sia del miele che dello zucchero, quindi è fondamentale il termometro. Scopriamo insieme come realizzarla!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Stampo quadrato 23×23

225 g zucchero
75 g acqua
25 g glucosio
150 g miele di acacia
37 g albume
20 g zucchero
250 g mandorle pelate
250 g nocciole tostate
2 fogli ostie

Passaggi


Accendete il forno a 100°, mettete su una placca da forno coperta con carta forno la frutta secca: mandorle e nocciole pelate e tostate. La frutta secca è importante che sia calda in modo che non raffreddi l’impasto del torrone, che diventerebbe subito una massa dura, difficile da amalgamare e da dare la forma.

In un pentolino, mettete l’acqua, lo sciroppo di glucosio e lo zucchero (ne teniamo da parte una piccola quantità). Portate a 145°.

In un altro pentolino, portate il miele a 125°. La temperatura sia dell’acqua e del miele è importante altrimenti il torrone diventerà troppo molle.

Nel frattempo, in planetaria, mettete l’albume e lo zucchero tenuto da parte. Cominciamo a montare con le fruste: deve giusto schiumare.

Quando il miele è a 125°, inserite a filo nell’albume, continuando a montare con le fruste

Finito di inserire il miele, mettete a filo lo zucchero cotto a 145°, continuando a montare.

Prendete le nocciole tenute in caldo, è fondamentale che siano ben calde. Le unite alla montata di albumi e mescolate ancora pochi istanti con la foglia (non la frusta, o rischiate di spaccarla).

Posizionate nello stampo la carta forno, inserite sulla base il foglio d’ostia, versate sopra il composto, livellate bene, sovrapponete un altro foglio di ostia.

Pressate bene, lasciate riposare per una notte a temperatura ambiente (non in frigorifero!). Il giorno dopo, ungete un coltello con olio di semi di girasole e tagliate il torrone come preferite.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Senza categoria
Precedente Taralli pugliesi Successivo Fave fritte

Lascia un commento