Gnocchi alla sorrentina

Gli gnocchi alla sorrentina sono un gustosissimo primo piatto campano tipico di Sorrento, a base di gnocchi con pomodoro e mozzarella passati in forno per pochi minuti. La caratteristica che li rende così buoni è proprio la mozzarella filante e la crosticina croccante che si forma in superficie grazie all’utilizzo del grill.

Per realizzare questo piatto si può utilizzare una semplice pirofila da forno oppure, se volete un risultato un po’ più rustico, potete optare per una pentola in terracotta come quella che ho usato io. In ogni caso, risulterà buonissimo soprattutto se utilizzerete le patate rosse, che a mio avviso si prestano benissimo per fare gli gnocchi, che risulteranno ben compatti e non mollicci come accade talvolta con alcuni tipi di patate. Non è una ricetta difficile da realizzare, richiede solo un po’ di tempo e di pazienza. Se siete pronti per cucinare gli gnocchi alla sorrentina, scorrete per leggere la ricetta!

Gnocchi alla sorrentina
Gnocchi alla sorrentina
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Passaggi

Lavate le patate e mettetele a bollire in una pentola capiente con abbondante acqua [1]. Cuocetele per 30-40 minuti a partire dal bollore dell’acqua, controllando la cottura con i rebbi di una forchetta.

Mentre le patate cuociono, occupatevi del sugo. In una padella fate scaldare un giro di olio extravergine di oliva con uno spicchio d’aglio [2], poi versate la passata di pomodoro e aggiungete un pizzico di sale, coprite con il coperchio [3] e lasciate cuocere a fiamma bassa per 20 minuti.

Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini [4] e strizzatela in un colino.

Su una spianatoia, versate la farina a fontana [5]. Una volta che le patate saranno cotte, scolatele e schiacciatele con lo schiacciapatate all’interno della fontana di farina [6].

Lasciate raffreddare le patate, poi fate un buco al centro e aggiungete un uovo e un pizzico di sale [7]. Mescolate e impastate inizialmente con la forchetta [8] e poi con le mani, fino a ottenere una palla liscia [9].

Tagliate dei pezzi dall’impasto [10] e con le mani formate dei lunghi salsicciotti spessi circa un centimetro e mezzo. Tagliate ciascun rotolino a pezzetti tenendo il coltello leggermente obliquo per realizzare gli gnocchi [11].

Man mano che fate gli gnocchi, versateli su un vassoio o un piatto piano con abbondante farina per evitare che si attacchino [12]. Se volete, potete rendere i vostri gnocchi rigati, arrotolandoli uno ad uno su una forchetta, ma io ho omesso questo passaggio perché li preferisco lisci.

Aggiungete qualche foglia di basilico al sugo [13]. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata [14] per poco tempo fin quando risalgono a galla. Aiutandovi con una schiumarola o uno scolapasta, scolateli e versateli direttamente nel sugo a cui avrete aggiunto qualche foglia di basilico, poi mescolate [15].

Distribuite sul fondo del tegame in terracotta del sugo e un filo d’olio [16], poi versate uno strato di gnocchi, aggiungete metà della mozzarella e del parmigiano grattugiato. Fate un altro strato di gnocchi allo stesso modo [17].

Infornate gli gnocchi [18] in forno statico preriscaldato per 5 minuti, poi tenete altri 5 minuti in modalità grill per dorare gli gnocchi alla sorrentina in superficie.

Gnocchi alla sorrentina
Gnocchi alla sorrentina

I vostri gnocchi alla sorrentina filanti e gustosissimi sono pronti: che delizia!

Gnocchi alla sorrentina
Gnocchi alla sorrentina

Consigli

Gli gnocchi alla sorrentina si possono conservare in frigorifero per un paio di giorni direttamente nella pirofila o nella pentola di terracotta. Per scaldarli, passateli di nuovo in forno statico e poi col grill per riavere la crosticina in superficie.

Potrebbero piacervi anche gli Gnocchetti sardi alla campidanese!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!