TAPAS, PINCHOS E MONTADITOS: CAPIAMO COSA SONO | Cucina Spagnola

TAPAS, PINCHOS E MONTADITOS | Cucina Spagnola A Casa Mia

TAPAS, FOTO DI RICETTE PRESENTI IN QUESTO BLOG

In tutta la Spagna esiste l’abitudine di prendere l’aperitivo, che, a seconda delle regioni, viene chiamato in una forma diversa, normalmente pinchos nelle zone del Nord e tapas in quelle del Sud. La questione però è abbastanza controversa nella stessa nazione: cosa è un montadito? E le famose tapas? E che differenza c’è con il pincho? Proviamo a capirci qualcosa.

Innanzitutto bisogna dire che l’origine di questo fenomeno delle tapas è molto antica, visto che risale alla epoca del re Alfonso X di Castiglia (1221-1284), il quale consigliava di accompagnare il vino insieme a qualche alimento solido come prosciutto o formaggio e di “tappare” la caraffa di vino con questi piattini per evitare che ci entrassero mosche o altre impurità.

Il “tapeo” è un rituale che si sviluppa intorno al bancone di un bar e che unisce una conversazione animata, accompagnata da un buon vino locale oppure una birra ben fredda, con una grande offerta di proposte alimentari che comprendono i più svariati alimenti.

Le tapas così considerate sono diffusissime tra gli spagnoli -crisi permettendo, certo- ed ormai sono conosciute in tutto il mondo. Il pincho (o pintxo in basco) è invece un’apportazione moderna, nata appunto nella zona dei Paesi Baschi.

In una intervista video che purtroppo hanno rimosso dal web, il famoso cuoco basco Juan Mari Arzak chiarisce così i concetti:

  •  la tapa è una mezza porzione da mangiare normalmente seduti, con forchetta e coltello.
  • Il montadito è invece una piccola razione di cibo appoggiata su di una fetta di pane.
  • Infine il pincho (o banderilla) è da assaporare in piedi, al bancone di un bar, e viene normalmente servito con uno stuzzicadenti.

Si tratta in ogni caso di piccole quantità di cibo (se volete un piatto normale dovete chiedere una ración) da considerarsi aperitivi o antipasti, anche se l’abitudine di ir de tapas e picar (o picotear) di bar in bar fa sì che il pranzo o la cena a volte non risulti più necessario. I pinchos ad esempio vengono spesso esposti lungo tutto il bancone del bar, in maniera che ogni cliente possa servirsi di ciò che preferisce; il conto poi si paga in base al numero di stuzzicadenti rimasti nel piatto. I prezzi possono variare a seconda della regione e del piatto, ma in alcune zone dell’Andalusia (a Granada ad esempio) o dell’Estremadura è frequente ricevere tapas di cortesia insieme alla consumazione di una bevanda.

Le tapas, ed in questo momento stiamo generalizzando il nome ed includendo tutte le tre categorie, possono essere fredde o calde. 

Volete qualche esempio? Acciughe in aceto, olive, formaggi vari, insalata russa, frutti di mare in insalata, tortilla spagnola, polpo alla galiziana, calamari fritti, crocchette, patate con salsa alioli o con salsa brava, rognone al vino Jerez, polpette, escalivada, filetto di maiale alla castigliana o al Roquefort e mille altre proposte sfiziose che troverete se venite in Spagna oppure se avete voglia di seguire la sezione specifica di questo blog:

https://blog.giallozafferano.it/cucinaspagnola/category/tapas/.

Nel blog puoi trovare anche:

altre ricette di cucina spagnola tradizionale

oppure le ricette di casa mia

Torna alla Home Page

 Foto e testi: © cucina spagnola a casa mia

A presto! Hasta pronto!

Segui la pagina Facebook di Cucina Sagnola A Casa Mia! Ti aspettiamo!

Precedente NAPOLITANAS ALLA CREMA E NUTELLA | Ricetta dolce Cucina Spagnola Successivo CIOCCOLATO FRITTO | Ricetta Dolce Cucina Spagnola A Casa Mia

11 commenti su “TAPAS, PINCHOS E MONTADITOS: CAPIAMO COSA SONO | Cucina Spagnola

  1. cucinaspagnola il said:

    grazie mille Aurora, sono contenta ti sia piaciuto. A presto, ciao!

  2. Per semplificare il corrispondente del nostro Happy Hour, anche se non così diffuso in tutta Italia.
    Molto interessante ed istruttivo 🙂 Brava !!!!!!

  3. cucina spagnola a casa mia il said:

    bene, sono contenta Ale, troverai tanti spunti interessanti

  4. cucina spagnola a casa mia il said:

    e con una storia molto più antica Gilda!

  5. Barbara il said:

    Grazie Roberta per l’articolo…
    Ci sono arrivata cercando la ricetta, che non riesco a trovare, della Tapas di farro, seppie e gamberi mangiate in un ristorante spagnolo…
    Tu non è che sai dove possa trovare la ricetta? Mi faresti un grandissimo regalo di Natale!?!?

    Buon Natale
    Barbara

  6. cucina spagnola a casa mia il said:

    Ciao Barbara, ho chiesto al mio compagno che è andaluso e fatto una ricerca su internet, ma la tapa di cui mi parli proprio non la conosco nè è qualcosa di tipico, piuttosto penso ad un piatto particolare cucinato nel ristorante dove hai mangiato tu. Mi dispiace non poterti essere di aiuto.

  7. Barbara il said:

    Non preoccuparti… Grazie lo stesso!?!?

    Questa volta è Buon Anno!
    Barbara

I commenti sono chiusi.