Avete mai provato a preparare il roast beef con carote? La preparazione del roast beef ha bisogno di qualche segreto che permette di mantenere la carne morbida e cotta al punto giusto. Le carote sono il giusto accompagnamento per questo famosissimo arrosto.

Arrosto carne carote
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Carne bovina (per roast beef con rete)
  • 3 Carote
  • Rosmarino
  • Salvia
  • 1 spicchio Aglio
  • Sedano
  • Brodo di carne
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. L’ideale per la cottura del roast beef con carote è una bella casseruola in ghisa: ottima con i fornelli, perfetta per il forno. Se non l’avete (e ve ne consiglio l’acquisto perché è comodissima), potete usare una casseruola (possibilmente antiaderente) e una teglia in vetro pirex.

    Togliere la carne dal frigorifero almeno una mezz’ora prima di cucinare. E’ importante che la carne abbia la rete; altrimenti potete legarla con uno spago. Accendere il forno a 180 gradi per preriscaldarlo.

    Preparare un trito con un rametto di rosmarino, una foglia grande di salvia e uno spicchio d’aglio privato dell’anima e disporlo su un piatto. Salare bene la carne e pepare e massaggiare bene per permettere l’assorbimento dei condimenti. Rotolare poi la carne sul trito e lasciare riposare per una ventina di minuti almeno. Tagliare le carote a fettine.

  2. Tagliare metà carota e la punta di una costa di sedano a dadini e metterli nella casseruola con un filo d’olio d’oliva. Far soffriggere a fuoco dolce e alzare il fuoco per far arroventare la casseruola. Scottare tutto l’esterno della carne in modo tale da racchiudere tutti i succhi all’interno e mantenerla morbida. E’ importante che si formi la crosticina. Se vedete che i dadini si bruciano, toglierli dalla casseruola per evitare il sapore di bruciato (ormai il loro compito è assolto).

  3. Aggiungere le carote, salatele, un paio di cucchiai di brodo sopra la carne e infornare. Se non avete la casseruola in ghisa, trasferire la carne in una teglia di vetro pirex con sotto un filo d’olio extravergine d’oliva. Se invece avete la casseruola in ghisa, preparatevi ad infornare con il coperchio per i primi 10 minuti a forno statico. Passato questo tempo, togliere il coperchio e cuocere per altri 15-20 minuti, ribagnando la carne ogni 5-7 minuti. A metà tempo, girare la carne, evitando forchette e arnesi appuntiti perché bucando la carne ne uscirebbero i succhi. L’ideale sarebbero delle pinze o due cucchiai.

    Se avete la teglia scoperta, ogni 5-7 aprire e ribagnare la carne con il brodo (se evapora quello che avete già messo, aggiungerne di nuovo) e cuocere per un totale di 25-30 minuti. A metà cottura, girare la carne (anche in questo caso evitando forchette o arnesi appuntiti).

  4. I tempi e le temperature che ho indicato sono ideali per una cottura media che lascia leggermente rosato l’interno per un pezzo di carne da mezzo chilo. Giocando con questi due parametri potrete ottenere una carne più o meno cotta.

    Il consiglio è di tagliare la carne a fettine sottili quando la carne è intiepidita e di servire con il sughetto e le carote ben caldi. Se invece preferite la carne ancora calda, sarà più difficile ottenere fettine sottili, ma anche più spesse saranno ottime. Vi sconsiglio comunque di riscaldare la carne già tagliata a fettine, altrimenti prolungherete la cottura, rischiando di indurire la carne.

    Un’alternativa è di ottenere una salsetta frullando le carote con un po’ di sugo della carne.

    Buon appetito!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.