Pasta fresca alla barbabietola rossa

Pasta fresca alla barbabietola rossa, una variante colorata e profumata di pasta fresca all’uovo, preparata con la rapa rossa cotta a vapore e successivamente frullata, poi unita all’impasto per formare tanti diversi formati di pasta fresca.
Con questa variante di pasta alla rapa rossa ho stupito anche Davide, che la rapa rossa la vede solo nei buffet quando andiamo in Trentino.. non perché non mi piaccia, ma perché non sono solita usarla in cucina per le mie preparazioni.. credo per questioni di abitudini! Ad ogni modo, oggi ho voluto usarla per creare qualcosa di diverso e ci sono riuscita! Da questo impasto sono nati taglierini, tagliatelle e farfalle, che vi illustrerò di seguito!
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo “Cucina con Nenè – MANI IN PASTA”.

pasta alla rapa rossa
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta alla barbabietola rossa

  • 190 gfarina 00
  • 60 gbarbabietole rosse, cotte, bollite
  • 1uovo

Come si prepara la pasta fresca alla barbabietola

  1. Per preparare la pasta fresca alla barbabietola rossa dovete per prima cosa preparare la barbabietola. Per ottimizzare i tempi, vi consiglio di acquistare quella già precotta al vapore e tagliata a bastoncini, che è molto comune nei frighi dell’ortofrutta nei supermercati.

  2. Frullate la barbabietola lessata in un frullatore o con un minipimer per ottenere una purea omogenea e tenete da parte.

  3. Su una spianatoia in legno, versate la farina a fontana, create un buco al centro dentro al quale verserete l’uovo e la rapa rossa frullata.

    Cominciate ad impastare, poco alla volta, poi più energicamente fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Coprite il vostro panetto di pasta con un canovaccio pulito, e lasciatelo riposare per circa 30 minuti.

  4. Al termine del tempo di risposo, potete cominciare a dividere il vostro impasto in due pezzi e a stenderlo per ottenere i diversi formati di pasta che preferite.

Taglierini alla barbabietola

  1. taglierini alla rapa rossa

    Per ottenere dei perfetti taglierini alla barbabietola dovete, dopo aver steso molto sottilmente la sfoglia, tagliarla col coltello, o con l’apposito strumento da applicare sulla sfogliatrice, dei sottili fili di pasta.

Tagliatelle alla barbabietola

  1. tagliatelle alla rapa rossa

    Come per i taglierini, per ottenere delle perfette tagliatelle alla barbabietola dovete stendere dapprima la pasta molto sottilmente, poi arrotolarla su se stessa e tagliare le tagliatelle al coltello oppure, far passare la sfoglia nell’apposito stampo per tagliatelle da applicare sulla sfogliatrice.

Farfalle alla barbabietola

  1. farfalle alla rapa rossa

    Per le farfalle alla barbabietola invece, dopo aver steso sottilmente la sfoglia, adagiatela sulla spianatoia e con la rotella dentellata delineate un rettangolo piuttosto preciso.

  2. Dividete il rettangolo di sfoglia in tanti rettangoli più piccoli da circa 2 cm per 3 cm. Da questi rettangoli ricavate le farfalle premendo al centro di ciascun rettangolo con i polpastrelli.

CONSERVAZIONE

  1. La pasta fresca alla barbabietola rossa si conserva nei vari formati per un giorno in frigorifero. Volendo, potete surgelarla ben distanziata e poi raggrupparla in un sacchetto gelo una volta ben congelata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *