Crea sito

Colomba fatta in casa

Colomba fatta in casa perfetta quasi come quella comprata, anzi meglio perché oltre all’ottimo gusto, potrete dire di averci messo tantissimo amore e passione! Siccome qualche tempo fa sono stata da Luisa di Allacciate il Grembiule e abbiamo creato insieme questa colomba, le ho chiesto se potevo usare la sua ricetta per rifarla sia per Davide, che per i miei genitori ed i miei suoceri.. e il risultato è stato davvero pazzesco! Tutti hanno detto di non aver mai mangiato una colomba così buona!
E siccome in tanti hanno seguito le mie storie su instagram mentre la preparavo, e speravano nel successo, per poi avere a loro volta la ricetta.. eccoli accontentati!
MA vi avverto, non è semplice e non è veloce. La colomba fatta in casa ha bisogno di tanto tempo di lievitazione e di tanto tempo per essere impastata.
Se non vi ho scoraggiato, proseguite la lettura, e se la preparate anche voi, mandatemi la vostra foto QUI.

Colomba fatta in casa
  • DifficoltàMolto difficile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo9 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni 750 gr
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il lievitino

  • 40 gfarina Manitoba
  • 40 glatte
  • 4 glievito di birra secco (o 8 gr lievito di birra fresco)

Secondo impasto

  • il lievitino
  • 130 mlacqua
  • 100 gfarina Manitoba

Terzo impasto

  • secondo impasto
  • 100 gfarina 00
  • 20 gburro
  • 20 gzucchero

Quarto impasto

  • terzo impasto
  • 210 gfarina 00
  • 120 gzucchero
  • 2uova
  • 80 burro
  • 5 gsale
  • 150 guvetta

Per la glassa

  • 2albumi
  • 50 gnocciole
  • 50 gmandorle
  • 50 gzucchero di canna
  • 10 gamido di mais (maizena)
  • 15 gsemola rimacinata di grano duro (o farina di mais)

Per decorare

  • 50 gmandorle
  • 50 ggranella di zucchero

Preparazione

  1. Per preparare la colomba fatta in casa vi consiglio di cominciare la mattina presto verso le 7, poiché avrete bisogno di almeno un’ora di riposo tra un’impasto e l’altro, più una lievitazione più lunga.

  2. Ore 7

    Preparate il lievitino mettendo in una ciotola la farina manitoba, il lievito secco e il latte intiepidito.

    Mescolate con una forchetta per ottenere un impasto molto liquido e appiccicoso, quindi coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare per un’ora in un luogo al caldo, lontano da correnti d’aria.

  3. Ore 8.30/9

    In base al calore che avrete in casa il lievitino avrà duplicato il suo volume intorno a quest’ora.

    Versatelo all’interno di una planetaria o impastatrice, unite l’acqua (a temperatura ambiente) e la farina manitoba e impastate il tutto energicamente.

    Otterrete nuovamente un impasto molle e appiccicoso. Coprite la ciotola e lasciate lievitare nuovamente per un’ora.

  4. Ore 10

    A questo punto il secondo impasto avrà duplicato il suo volume. Unite, nella ciotola della planetaria, assieme all’impasto, lo zucchero, la farina e il burro.

    Impastate il tutto energicamente. Noterete che l’impasto si fa più sodo, ed elastico.

  5. Ponete l’impasto sul piano da lavoro, allargatelo per formare un rettangolo e dopo create le pieghe prima da destra verso sinistra, poi da sinistra verso destra, poi da sopra e successivamente da sotto.

    Arrotolate delicatamente con le mani per ottenere una palla, quindi riponete nuovamente nella ciotola a lievitare.

  6. Ore 12

    Prendete l’impasto che avrà lievitato, e a questo punto unite le uova, la farina, lo zucchero ed il sale.

    Cominciate ad impastare, a velocità moderata, quando l’impasto è amalgamato e risulta piuttosto grumoso ed appiccicoso, cominciate ad unire il burro in fiocchetti.

  7. Azionate la planetaria sempre più forte, impastando per almeno 15 minuti, e continuando ad unire il burro in fiocchi fino a che non si sarà assorbito completamente e l’impasto risulterà elastico e lucido.

  8. Per ultima, unite l’uvetta, e/o i canditi e impastate velocemente per distribuirli omogeneamente all’interno dell’impasto.

    Coprite la ciotola con un canovaccio o con un foglio di pellicola e lasciate riposare per almeno 2 /3 ore.

  9. Ore 15

    L’impasto della colomba è pronto! Scegliete i vostri stampi, io con queste dosi ho preparato una colomba da 500 gr e una da 250 gr.

    Dividete l’impasto in 6 parti, con due create i filoni centrali, ovvero “il corpo della colomba” e con i restanti create le “ali”.

    Lasciate lievitare le colombe negli stampi per altre 2 ore, al termine, preparate la glassa.

    Ore 17

    In un frullatore versate le nocciole, le mandorle, lo zucchero e frullate.

    Unite la farina di semola, l’amido di mais e infine gli albumi.

    Frullate il tutto per ottenere una crema liscia (se i vostri albumi sono piccoli, potrebbe essere necessario un terzo. Considerate che la glassa deve essere spalmata sulla colomba, quindi deve essere densa ma spalmabile).

    Spalmate la glassa sulle colombe, decorate infine con mandorle e granella di zucchero.

  10. Infornate la colomba fatta in casa!

    Preriscaldate il forno a 170 gradi statico, e non appena giungerà in temperatura, infornate le colombe e cuocete per 50 minuti.

    Al termine del tempo di cottura, controllate il centro della colomba con uno stecco da spiedini.

    Se esce asciutto, potete sfornare la vostra colomba.

    Nel caso la colomba si abbrustolisca troppo in cottura, abbassate a 160 gradi e coprite con un foglio di alluminio.

  11. CONSERVAZIONE:

    Conservate la colomba fatta in casa in un sacchetto di plastica per alimenti chiuso.

    Si mantiene morbida per una settimana, dopo potete tostarla e servirla per colazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.