Crea sito

Torta Pasqualina – Versione veloce

La torta Pasqualina è una ricetta genovese tipica del periodo di Pasqua, anche se al giorno d’oggi si prepara tutto l’anno. E’ composta da un friabile guscio di pasta sfoglia che racchiude una farcia di spinaci (o bieta), ricotta e uova messe intere che, ad ogni fetta, regalano l’‘effetto sorpresa’ tipico delle ricette pasquali.
Questa gustosissima torta salata è un ottimo secondo piatto o piatto unico, ed è buona calda, ma soprattutto fredda, quindi comodissima da preparare anche per pic-nic e gite fuori porta, tipiche del periodo primaverile inaugurato proprio dalla Pasqua.
Io qui di seguito vi propongo la versione più semplice e soprattutto più veloce della torta Pasqualina, e cioè quella che utilizza due rotoli di pasta sfoglia già pronti. Farete un figurone!

Torta pasqualina
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti

Ingredienti per preparare la torta Pasqualina in uno stampo da 20-22 cm

  • 2 rotolipasta sfoglia già pronta
  • 1 kgspinaci, surgelati (o bieta)
  • 1cipollotto (o due cucchiai di cipolla tritata surgelata)
  • q.b.olio
  • q.b.sale
  • 350 gricotta vaccina
  • 4 cucchiaiparmigiano
  • 4uova

Per spennellare

  • 1tuorlo
  • q.b.latte

Preparazione della torta Pasqualina

  1. Torta Pasqualina

    1. In una padella capiente scaldate un filo d’olio e versate gli spinaci surgelati. Copriteli con un coperchio e, girandoli di tanto in tanto, lasciateli scongelare completamente (ci vorranno circa 10 minuti).

    Una volta che gli spinaci risulteranno morbidi, aggiungete un paio di cucchiai di cipolla tritata, sale a piacere e lasciate cuocere fino a quando l’acqua degli spinaci si sarà asciugata del tutto.

  2. Torta Pasqualina

    2. Nonostante abbiate asciugato bene in cottura l’acqua degli spinaci, ce ne sarà sicuramente ancora un pò da eliminare; lasciateli quindi scolare in un colino per un paio di minuti, schiacciando con un cucchiaio.

  3. Torta Pasqualina

    3. Quando gli spinaci si saranno intiepiditi, versateli in una ciotola capiente, aggiungete tutta la ricotta e mescolate per amalgamare bene.

  4. Torta pasqualina

    4. Aggiungete il parmigiano e l’uovo. Dopo aver amalgamato bene, aggiustate di sale, se necessario.

  5. Torta Pasqualina

    5. Ora che avete completato la preparazione della farcia, potete prendere lo stampo a cerniera da 20 o 22 cm e foderarlo con il primo rotolo di pasta sfoglia, mantenendo la sua carta da forno (ma avendo cura di tagliarla un po’ altrimenti si brucerà in forno).

  6. 6. Disponete la farcia all’interno dello stampo rivestito, livellate bene; fate poi 3 solchi abbastanza profondi (quasi fino a toccare la sfoglia) in modo da riuscire a contenere bene le uova.

  7. 7. Con delicatezza, avvicinandovi il più possibile alla farcia, inserite le uova nei solchi che avete creato.

  8. Torta Pasqualina

    8. Prendete il secondo rotolo di sfoglia e adagiatelo sopra la farcia.

    Con lo stampo delle dimensioni che vi ho indicato, sicuramente dovrete tagliare un po’ di sfoglia.

    Create un cornicione di pasta arrotolando insieme i due strati di sfoglia.

  9. 9. Sbattete in una ciotolina un tuorlo assieme a un cucchiaio di latte, poi spennellate tutta la superficie della vostra torta Pasqualina; dopodichè con una forchetta bucherellate la sfoglia, facendo attenzione a non inserire troppo i rebbi della forchetta per non rischiare di rompere le uova sottostanti.

  10. Torta Pasqualina

    10. Infornate a forno statico a 180°; i primi 30 minuti nella parte medio-bassa del forno, mentre i restanti 20-25 minuti coprite con carta stagnola la superficie della torta e posizionatela nel ripiano centrale del forno.

    I tempi di cottura variano anche di molto a seconda del forno. Mi raccomando, la torta deve essere ben dorata anche ai lati prima di sfornarla.

Consigli e varianti

– Come vi ho anticipato nell’introduzione, la torta Pasqualina è ottima anche (e a mio parere soprattutto) fredda, quindi potete ovviamente prepararla in anticipo.

– La torta Pasqualina si conserva un paio di giorni, sia in frigo che a temperatura ambiente coperta con una campana di vetro.

Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbe anche interessarvi la TORTA SALATA CON ASPARAGI PROSCIUTTO COTTO E STRACCHINO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.