Impasto pizza con 1 g di lievito

 

Non c’è niente di meglio che preparare una gustosissima pizza in casa, con le proprie mani, ma soprattutto con pochissimo lievito! Quelle pizze leggere, che non appesantiscono e magari anche davvero semplici da realizzare e comode perchè le prepariamo il giorno prima e il giorno dopo via in forno. Potete usare questo impasto per pizze cotte in forno a legna, a gas o in forno elettrico (quello di casa), sarà sempre perfetta e molto digeribile. Per questa ricetta consiglio di usare non una semplice farina 00, dato che non reggerebbe alla lievitazione lunga, ma una manitoba (meglio se per pizza, in commercio se ne trovano diverse) che darà al nostro impasto forza e lievitazione in frigo. Non vi resta che sperimentare con me 😀

  • Preparazione: 2 Giorni
  • Cottura:
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 pizze
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Farina Manitoba (più extra per la spianatoia)
  • 1 g Lievito di birra fresco
  • 6 cucchiai Olio di oliva
  • 25 g Sale fino
  • 600 ml Acqua

Preparazione

  1. Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida (non bollente) e aggiungerlo alla farina già versata in una ciotola. Compattare il tutto con un cucchiaio di legno, poi aggiungere l’olio con il sale. Rovesciare il tutto su una spianatoia infarinata ed impastare energicamente (se necessario aggiungere poca altra farina alla volta) fino ad ottenere un panetto morbido, liscio e molto elastico. Sistemare il panetto nella ciotola precedentemente utilizzata, coprire con pellicola e far lievitare nel ripiano più alto del frigo per 12 ore (minimo). Al termine della prima lievitazione rovesciare il panetto già lievitato sulla spianatoia leggermente infarinata e creare un rettangolo appiattendo leggermente con le dita (1). Fare la prima piega ripiegando un lembo verso il centro (2), fare la terza piega ripiegando l’altro lembo sul primo (3), fare la quarta piegando il lembo di sinistra al centro (4) e fare la quinta piega piegando il lembo di destra su quello di sinistra (5). Sistemare il panetto così ottenuto nuovamente nella ciotola, coprire con pellicola e far riposare in frigo per altre 4 ore. Dopo questa seconda lievitazione rovesciare il panetto sulla spianatoia, dividere in 4 o più panetti a seconda di quante pizze desiderate preparare (io consiglio max 4 panetti) e far lievitare in ciotole diverse coperte con la pellicola a temperatura ambiente fino al raddoppio. Al termine del raddoppio stendere ciascun panetto nelle teglie già imburrate o oliate, condire a piacere e cuocere a 250° (preriscaldato) per circa 30 minuti o fino a quando non risulteranno dorate e ben cotte sul fondo.

Note

Precedente Torta mele e nocciole Successivo Zeppole bounty

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.