Anko (Marmellata di fagioli rossi Azuki)

Come avrete già capito adoro la cucina etnica di ogni tipo, mi piace provare gusti nuovi, abbinare ingredienti insoliti, per creare piatti sempre diversi. Questa volta mi sono voluta cimentare nella cucina Giapponese, che trovo davvero fantastica: la loro bravura e la loro inventiva riesce sempre a stupirmi. Da un pò di tempo mi incuriosiva la preparazione dell’Anko (marmellata di fagioli rossi Azuki) e finalmente sono riuscita a prepararla. Provate con me e fatemi sapere cosa ne pensate!
Potete usarla per riempire dei gustosissimi Mochi (cliccate sul link per la ricetta).
Volete preparare la marmellata di fagioli bianchi? Se non la conoscete cliccate qui

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzionicirca gr. 600 di marmellata
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 250 gFagioli rossi secchi (Azuki)
  • 1.5 lAcqua
  • 250 gZucchero di canna
  • 1 pizzicoSale fino

Preparazione

  1. Lavate i fagioli due o tre volte, buttando via ogni volta l’acqua che avete utilizzato.

    Metteteli a bagno in acqua fredda per 6/8 ore, anche tutta la notte va bene. Scolateli, sistemate i fagioli in uno scolapasta e lavateli con acqua corrente.

    In una pentola mettete un litro e mezzo d’acqua, quando bolle aggiungete i fagioli. Coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco medio per circa due ore.

    Se l’acqua si asciuga, aggiungetene altra che avete precedentemente fatto scaldare (io ne ho aggiunto circa un altro litro).

  2. Verso fine cottura cercate di non aggiungere più acqua, ma di fare asciugare quella presente.

    Una volta cotti, mettete i fagioli in uno scolapasta e lasciate scolare per una ventina di minuti, in modo che risultino asciutti.

    Nel caso li abbiate già fatti asciugare in cottura potete omettere di scolarli, ma la marmellata vi verrà più liquida se non la fate cuocere più a lungo in seguito con lo zucchero.

  3. Mettete ora i fagioli rossi in un mixer e riduceteli in purea. Il composto risulterà leggermente sabbioso.

    Pesate ora il composto, a me è risultato di gr. 500. Questa operazione vi servirà per calcolare la dose di zucchero da aggiungere, che deve essere metà del peso del composto di fagioli. Quindi io ne ho aggiunto gr. 250.

  4. In un pentolino mettete 4/5 cucchiai d’acqua, fate scaldare, aggiungete lo zucchero di canna e fate sciogliere completamente.

  5. Aggiungete ora il composto di fagioli allo zucchero, mescolate per bene in modo da fare amalgamare il tutto, aggiungete un pizzico di sale e continuate a mescolare per 10/15 minuti, finché non otterrete una crema morbida.

    Se dovete usarlo entro pochi giorni, mettete l’Anko a raffreddare in un piatto o in una teglia capiente. Poi trasferitelo in un vasetto e conservatelo in frigorifero.

    Se volete conservarlo più a lungo, invasatelo caldo in barattoli sterilizzati; per ottenere il sottovuoto chiudeteli per bene, capovolgeteli finché il composto non si sarà completamente raffreddato.

Suggerimenti/consigli

Passate le due ore, assaggiate i fagioli per verificare la cottura: esternamente risulteranno intatti, ma internamente saranno morbidi.

Ricordatevi che lo zucchero che dovete aggiungere è metà del peso del composto ottenuto dopo averlo passato nel mixer. Otterrete così una dolcezza media, se vi piace più dolce potete aumentare la dose, o diminuirla nel caso vi piaccia meno dolce.

Sulla confezione si consiglia di mettere in ammollo i fagioli per una notte: se non effettuate questa operazione il tempo di cottura potrebbe essere leggermente più lungo.

Se non avete lo zucchero di canna potete anche utilizzare quello bianco.

Il gusto dell’Anko ricorda molto vagamente quello dei marron glacè.

Se vi è piaciuta l’Anko (marmellata di fagioli rossi Azuki), provate anche le altre ricette della cucina Giapponese:

Cos’è e come si fa: Il Gomasio

Mochi ripieni di anko e banana

Volete preparare la marmellata di fagioli bianchi? Se non la conoscete cliccate qui.

Se siete interessati alle altre ricette etniche, provate a dare un’occhiata nella sezione “DALL’ESTERO” nel menù della Home page

I miei canali Social!

Per non perdere nessuna ricetta potete seguirmi anche su :
Instagram; Pinterest; se volete restare aggiornati mettete like alla mia pagina di Facebook  ?

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da chiwawa69

Sono una mamma, lavoro e cerco di incastrare tutte le attività che giornalmente si presentano, come credo cerchino di fare la maggior parte delle mamme lavoratrici!!

Lascia un commento