LES MADELEINES

Les Madeleines! I biscotti francesi, dalla forma del cappello di un prete, che mi ingolosivano da bambina. Ai miei tempi i prodotti alimentari non erano tutti confezionati come oggi. Nel negozio vicino casa c’erano dei capienti vasi di vetro che contenevano le marmellate, le conserve, la pasta, a tutta vista, ed anche i biscotti; si vendeva tutto sfuso, a etti, in involtini di carta oleata. La mia mamma era solita mandarmi a comprare la conserva ed io nella strada del ritorno ne mangiavo a ditate! Ero molto golosa e smaniavo davanti a questi vasi di vetro che erano davvero accattivanti.  Ho ancora impresso un gioco che facevamo noi femminucce: il battesimo delle nostre bambole. Compravamo con i nostri soldini, chi le caramelle, chi i cioccolatini ed io ricordo di aver comperato Les Madeleines!  Oggi  realizzando per la prima volta Les Madeleines ho sognato un po’ come quando ero bambina.

LES MADELEINES con tazza
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    30 pezzi

Ingredienti

Les Madeleines

  • Uova 2
  • burro (temperatura ambiente) 140 g
  • burro (per le formine) 15 g
  • Zucchero (semolato) 140 g
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

Les Madeleines

  1. Preriscaldare il forno a 200 gradi. Separare i tuorli e montare i bianchi a neve. Frullare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere la farina, il sale, ed infine aggiungere delicatamente le chiare d’uovo. Ungere col burro gli stampini (se in silicone non occorre) e riempirli fino al bordo senza oltrepassarlo. Infornare e cuocere per 10 minuti.Dovranno diventare dorate e gonfie.

    LES MADELEINES nelle formine
  2. Lasciare intiepidire in forno e poi toglierle dagli stampini e farle raffreddare su una gratella.

  3. Si possono conservare in vasi di vetro per qualche settimana (se non finiscono prima)

  4. LES MADELEINES su alzatina

Note

Si consiglia di non lasciare raffreddare Les Madeleines negli stampini perchè l’umidità che si crea potrebbe rammollirli.

Precedente PIRICHITTOS

Lascia un commento