Crea sito

Pane integrale di farro e grano saraceno

PANE INTEGRALE DI FARRO E GRANO SARACENO ricetta a lievitazione veloce
 
Adoro fare il pane in casa soprattutto per il profumo che si sparge per tutta la casa durante la cottura.
 
Da quando poi mi è stato regalato il lievito madre, anche solo per il fatto che deve essere rinfrescato ogni tanto, il pane non lo compro più.
 
Anche se non è per niente difficile come sostengono in tanti, mia mamma in prima fila, che pensano che preparare il pane con il lievito madre sia complicatissimo, questo richiede tempo ma soprattutto programmazione per le varie lievitazioni.
 
Fatte queste premesse questa volta avevo deciso di ottenere un buon risultato in poco tempo.
 
Ho scelto di utilizzare una farina mista di grano saraceno e farro e di arricchirla di semi vari.
 
Ne è nato un pane integrale profumato e croccante. ricco dei principi nutritivi di questi prezioni cereali. 
 
Un pane veloce con una miscela di farina in cui l’elevato valore biologico delle proteine del grano saraceno incontra l’alta digeribilità del grano farro.
 
Sarà l’ideale sia per la colazione come per la merenda, un picnic o uno spuntino fuori casa.
 
Insomma il protagonista della giornata h24!!!
 
Non aspettatevi il classico pane gonfio e ben lievitato, questo perché il grano saraceno ha una limitata capacità di trattenere i gas di fermentazione; ed è per questo, che durante la fase di cottura, il pane tende a ritirarsi cioè il volume del pane cotto sarà minore rispetto al volume dell’impasto prima della cottura.
 
Quindi se il risultato è un pane un po’ più compatto non vi preoccupate: non siete voi che avete sbagliato qualcosa, non è il pane che non ha lievitato, non è il forno che non ha cotto … è solo un pane naturale ed è normale che venga così.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gmiscela farine farro e grano saraceno
  • 280 mlAcqua (tiepida)
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 bustinaLievito di birra secco
  • 1 cucchiaioMiele
  • 10 gSale

Preparazione pane di farro e grano saraceno

  1. Preparare questo pane è facilissimo perché non sarà necessario riattivare il lievito ma potrete mettere direttamente tutti gli ingredienti insieme nella planetaria o impastare a mano.
     
    Procediamo quindi con l’impasto.
     
    Mettete in una ciotola capiente la miscela di farine, il lievito, il miele, il sale, l’olio e parte dell’acqua ed iniziate a lavorare.
     
    Piano piano continuate ad aggiungere l’acqua fino ad esaurimento continuando a lavorare.
     
    Dovrete ottenere un impasto liscio ed elastico.
     
    Trasferitelo in una ciotola, copritelo con della pellicola per alimenti e lasciatelo lievitare fino al raddoppio.
     
    Non ci vorrà moltissimo tempo ovviamente però dipende da vari fattori (temperatura stanza, stagione, …) considerate circa una mezzora.
     

  2. Trascorso il tempo riprendete l’impasto e mettetelo su un piano di lavoro leggermente infarinato.
     
    Sgonfiatelo e dategli una forma un po’ allungata per poterlo sistemare nello stampo per plum cake precedentemente unto.
     
    Copritelo con un panno e fatelo nuovamente lievitare per circa .
     
    Vedrete che lieviterà fino a superare i bordi dello stampo.
     
    Mettete a cuocere in forno a 210 gradi per circa 30 minuti.
     
    Tiratelo fuori dal forno e stando attenti a non bruciarvi tiratelo fuori dallo stampo, capovolgetelo e rimettetelo in forno per gli ultimi 5 minuti.
     
    Così facendo si formerà una bella crosticina croccante anche sotto il vostro pane.
     
    A questo punto sfornatelo e lasciatelo raffreddare completamente prima di tagliarlo.

  3. Se ti è piaciuta questa ricetta guarda la mia raccolta di pane fatto in casa https://blog.giallozafferano.it/atavolacontea/raccolta-di-ricette-per-pane-fatto-in-casa/


    Segui anche il mio profilo instagram https://www.instagram.com/atavolacontea_/?hl=it
     

CONSERVAZIONE

E’ un pane che si conserva benissimo chiuso in un sacchetto di plastica per 3/4 giorni.
 
Potete anche tenerlo in frigo per conservarlo ancora più a lungo (anche 1 settimana).
 
E’ possibile surgelarlo, in questo caso vi consiglio di tagliarlo a fette in precedenza.

CONSIGLI E VARIANTI

Per chi usa la planetaria consiglio il gancio ad uncino.
 
Io aggiungo all’impasto un mix di semi per pane contenete sesamo, semi di zucca e semi di lino che adoro quando scricchiolano sotto i denti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.