Pollo alla birra

Pollo alla birra, esattamente fusi di pollo alla birra! Ho letto da qualche parte che l’uso della birra in cucina ha origine antichissima, fu inventata dai popoli della Mesopotamia ovvero l’Irak di adesso, le carni anche per loro risultavano più tenere e saporite se cotte a questo modo. Il pollo alla birra in questo caso è cotto al tegame. Diciamo che è un modo alternativo per cuocere il pollo! Per avere un gusto non troppo forte scegliete una birra chiara tipo ad esempio la Becks , io ho usato quella di Angelo Poretti.  La pelle potete tenerla o toglierla, come preferite. Cucinato così, il pollo alla birra, rimane veramente saporito e tenero, un po’ diverso dal solito.

pollo alla birra

 

Pollo alla birra

 

INGREDIENTI

1 o 2 fusi di pollo a persona

olio extra vergine d’oliva

circa 1 bicchiere abbondante di birra

( devono cuocere nella birra, se asciugassero troppo, aggiungetene pure )

farina bianca q.b

mezza cipolla, lavata e a fettine sottili

qualche aghetto di rosmarino

dado sbriciolato, q.b

piselli, quantitativo a piacere

( 100 grammi circa , sciacquati sotto acqua fredda dal liquido di conservazione )

PROCEDIMENTO

  • In una casseruola fare imbiondire in 1 cucchiaio d’olio la cipolla
  • adagiarvi i fusi, infarinati, farli rosolare da una parte e poi dall’altra
  • insaporirli con il dado sbriciolato o granulare ( di carne o verdura )
  • versare la birra, fare cuocere coperto per circa 30 minuti
  • Se necessario, controllando la cottura, allungare con altra birra, aggiustare di sale
  • poco prima di spegnere, unire i piselli e qualche aghetto di rosmarino

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.