Fregola con fantasia di mare

image8 1024x764 Fregola con fantasia di mare
Fregola con fantasia di mare,non vedevo l’ora di proporvi questa ricetta e credo sia il momento giusto visto il periodo natalizio tra le tante ricette di carne anche il pesce primeggia sullenostre tavole.Questa ricetta fregola con fantasia di mare è una delle mie ricette preferite e ben collaudate,gradita da amici e parenti che hanno avuto il piacere di assaggiarla,quest’anno ho deciso che sará il nostro primo piatto della vigilia di Natale.
La fregola è la tipica pasta sarda a base di semola e acqua. Si usa per minestre di brodo di carne o di pesce come arselle è simile al couscous ma di dimensioni più grandi,io l’adoro e se non l’avete mai provata vi consiglio di farlo,vi conquisterá.

Ingredienti per 4 persone
500 gr di fantasia di mare cozze,gamberi,vongole,canestrelli
250 gr di fregola
2 litri di brodo
1 dl di olio di oliva
1 spicchio d’aglio
pistilli di zafferano
1 macinata di pepe,sale e peperoncino

Versare lentamente la fregola nel brodo bollente mescolando e far cuocere per circa 8/10 minuti. Contemporaneamente in un altro tegame,imbiondire l’aglio con l’olio e il prezzemolo,condire con sale e peperoncino e far cuocere per 10 minuti.
Cucinare la fantasia di mare in una padella con un filo d’olio per qualche minuto.
Versare il tutto nella casseruola della fregola,anche i pistilli di zafferano,mescolare e servire.

Pubblicato da Elisabetta La Cerra

Mi presento,ciao a tutti mi chiamo Elisabetta ho 50 anni,vivo in provincia di Bergamo con mio marito e due figlie,da sempre la mia grande passione é la “CUCINA” che ho sempre condiviso con amici e parenti,vi dò il benvenuto nel mio blog In cucina con le mie amiche per condividere ricette e consigli con chi come me ama spentolare dalla mattina alla sera di tutto e di più,vi aspetto.Non sono una chef,non ho fatto scuola,non ho tecnica,ma tanto amore che metto in ogni piatto pensando al piacere di chi lo gusterá.Mi trovate ogni mese in edicola anche sul mensile “Tutto cucina” con la rubrica “Stagioni e Tradizioni” e uno “Speciale” tutto mio e sulla mia pagina facebook che ha lo stesso nome del blog.