Graffe allo yogurt e miele, ricetta lievitata

Non ho mai amato l’utilizzo delle patate nelle graffe non ottenendo mai dei buoni risultati, infatti le ultime graffe le ho realizzate non con le patate ma con i “fiocchi di patate”, molto leggere e gustose. Ieri volendo sperimentare qualcosa di nuovo per avere la sofficità delle graffe, ho pensato di inserire, proprio come si fa per plumcake o ciambelle, lo yogurt, meglio ancora quello greco. Il risultato? Davvero strepitoso!!!!!!! anzi sofficioso………quindi eccovi le mie graffe allo yogurt e miele.

graffe allo yogurt e miele

Graffe allo yogurt e miele

INGREDIENTI:

500 gr di farina forte di tipo 00
200 gr di yogurt greco Fage
120 g di pasta madre
oppure 15 g di lievito di birra fresco
100 gr di latte intero
60 gr di burro
60 g di tuorli
120 g di zucchero semolato
buccia di una arancia grattugiata
un cucchiaio di miele ( per me Rigoni di Asiago Mielbio Arancio)
1 pizzico di sale
olio per friggere
zucchero semolato per decorare

PREPARAZIONE:
Riscaldiamo il miele per renderlo più fluido e mischiamolo alle bucce grattugiate.

Mettete nella ciotola dell’impastatrice il latte tiepido, lo yogurt, lo zucchero, il sale e far sciogliere bene poi aggiungere la pasta madre a pezzetti o il lievito di birra e far sciogliere per qualche minuto. Aggiungere anche i tuorli e far amalgamare bene, poi la farina setacciata e iniziare ad impastare fino a quando l’impasto non sarà ben formato e liscio.

Iniziare ad aggiungere il burro ammorbidito aggiungendone poco per volta ed attendendo che venga assorbito, infine aggiungere il mix aromatico di miele e bucce e terminare di impastare.

L’impasto dovrà presentarsi molto morbido ma non appiccicoso.

Mettere a lievitare in una ciotola unta con un po di olio fino al raddoppio.

Stendere ora l’impasto lievitato sulla spianatoia spolverata di poca farina fino ad ottenere una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore. Con un bicchiere ricavare dei dischi che poi andranno bucati anche all’interno per ottenere la forma della ciambella con il buco. Mettere a lievitare in una teglia rivestita di carta forno coprendo con un panno leggermente inumidito.

Quando saranno raddoppiate di volume, far scaldare in una pentola dai bordi alti una buona quantità di olio per frittura in modo che le graffe possano galleggiare.

Scolarle su  carta assorbente e poi passate le vostre graffe allo yogurt e miele subito ancora calde, in un piatto contenente zucchero semolato.

Buone graffe a tutti!!!!!!!!!!!!

Continuate a seguirmi anche su facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.