Doce de abóbora (Dolce di zucca)

Il “doce de abóbora” è uno dei protagonisti delle “festas juninas“, ma si mangia tutto l’anno in tutto il Brasile. Può essere cristallizzato, sciroppato, a forma di cuore (l’impasto viene messo in stampini e poi cristallizzato) e al cucchiaio. Quest’ultimo è il più diffuso per merenda e dessert, accompagnato solitamente da formaggio primo sale o “requeijão“, e viene anche utilizzato come marmellata e per la farcitura di biscotti e torte.
Io preferisco utilizzare la zucca tipo napoletana (“abóbora de pescoço”, che vuol dire zucca con collo) perché rimane filacciosa e non diventa pastosa e, solitamente, aggiungo cocco a fine cottura.
Con l’introduzione della zucca in Europa, dopo la scoperta dell’America, il “doce de abóbora” (“chila”) è diventato un dolce tipico portoghese, dove viene preparato con noci o mandorle, al posto del cocco.

Receita em portuguêsEnglish-language version recipe

Doce de abóbora

Ingredienti:
• 1 Kg di zucca tipo napoletana pulita
• 500 g di zucchero
• 2 stecche di cannella
• 4 chiodi di garofano
• 50 – 100 g di cocco grattugiato, a piacere

Procedimento:
1. Sbucciare la zucca e tagliarla a pezzi piccoli. Più piccoli sono i pezzi, più veloce è la cottura.
2. In una pentola col fondo spesso unire gli ingredienti (tranne il cocco) con un filo d’acqua, mescolare, coprire e lasciar sciogliere lo zucchero a fiamma dolce.
3. Quando si è formata l’acqua togliere il coperchio e continuare a cuocere a fiamma dolce, mescolando ogni tanto. Il tempo di cottura dipende della qualità della zucca, mai meno di 30 minuti. Se la zucca è zuccherina il dolce si fa prima, caso contrario si può aggiungere un altro po’ di zucchero.
4. A metà cottura, quando la zucca è tenera, schiacciare con una forchetta i pezzi che rimangono interi.
5. Aggiungere il cocco grattugiato e mescolare bene.
6. Lasciar cuocere a fiamma dolce, mescolando ogni tanto, finché non raggiunga la consistenza desiderata. Il dolce può essere molto morbido o più consistente, a piacere, ma la cottura non deve essere troppo prolungata per non rovinare il sapore e il bel colore arancione della zucca e per non far cristallizzare lo zucchero.
7. Eliminare le stecche di cannella e i chiodi di garofano.
8. Servire freddo con formaggio primo sale o requeijão.
9. Conservare in frigo.