Risotto alla nduja e stracciatella

Amanti del piccante? O come nel mio caso avete ospiti calabresi a cena? Questo è il risotto giusto, dove la potenza della nduja viene mitigata dalla freschezza della stracciatella. Un piatto facile che farà alzare la temperatura!

(Al posto del classico brodo ho utilizzato dell’acqua salata per far risaltare i sapori)

Sponsorizzato da Risi Preziosi

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 360 g Riso Karbor o Carnaroli
  • 50 g Nduja
  • 100 g Stracciatella
  • 50 g Burro
  • 50 g Grana Padano grattugiato
  • 1 bicchiere Vino bianco secco
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 l Acqua

Preparazione

  1. ‘NDUJA: priviamo la ‘nduja del budello e sfaldiamola con un coltello o con le mani (occhio dopo a non strofinare gli occhi!) e teniamo da parte.

    Attenzione a usare i grammi giusti: 45-50 grammi per 4 persone sono la dose per un risotto piccante ma non scioccante.

  2. STRACCIATELLA: versiamo la stracciatella in un colino a maglie strette e premiamola con le dita per estrarre la maggior parte di latte che raccoglieremo in un recipiente sottostante.

    Teniamo la nostra stracciatella liquida e solida da parte.

  3. SOFFRITTO: Tritiamo lo scalogno e soffriggiamolo in una padella a bordi alti con un po’ di olio extravergine a fiamma bassa senza farlo bruciare.

  4. TOSTATURA: alziamo leggermente la fiamma, aggiungiamo il riso e tostiamolo per 2-3 minuti. Sfumiamo con il vino bianco.

  5. COTTURA: Lasciamo sfumare il vino e aggiungiamo l’acqua salata man mano che si asciuga, portando il risotto a cottura (15 – 17 minuti).

    A 2/3 circa della cottura uniamo i pezzetti di ‘nduja e mescoliamo bene.

    Quando il risotto è pronto, assaggiamo, valutiamo il piccante e se serve aggiustiamo di sale e togliamolo dal fuoco.

  6. MANTECATURA: mantechiamo prima con il burro, poi con il grana, mescoliamo energicamente e lasciamo riposare 2 minuti. (Se il risotto risulta troppo asciutto, allunghiamolo con un po’ di acqua).

  7. IMPIATTAMENTO: in un piatto da portata versiamo al centro poco alla volta il risotto, con il palmo battiamo energicamente sotto il piatto per distendere il riso in modo uniforme. Al centro posiamo la parte solida della stracciatella e sui lati la parte liquida.

Note

Precedente Risotto con bresaola, mela Granny Smith, Bitto e pane tostato Successivo Risotto alla crema di zucchine, salmone selvaggio affumicato e robiola

Lascia un commento