Pincini ripieni (pasta alla birra senza glutine)

Avevo fatto i pincini senza glutine, i pincini ripieni normali (se così vogliamo chiamarli), ora ho fatto quelli senza glutine ripieni. Ho usato un mix diverso dalla scorsa volta e questo mi è piaciuto molto perché è risultato un po’ elastico…non me l’aspettavo! Forse è stato il riso glutinoso, che non avevo mai provato, in ogni caso credo che sia indifferente l’uso delle farine senza glutine, secondo me vengono bene comunque! La birra conferisce quella leggerezza all’impasto ideale. Anche i pezzetti che ho usato come prova-temperatura-olio sono venuti buonissimi (li ho propinati a mio marito farciti con fette di salame!

Ingredienti per la pasta alla birra:

  • 500 gr di farina sg (il mio è un mix con 200 gr di Bezgluten+ 130 gr di Glutafin Select+170 gr di riso glutinoso)
  • 260 gr di birra fredda (senza glutine)
  • 60 ml di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno:

  • salumi a fettine misti (ho usato wurstel, porchetta, prosciutto di pollo agli odori, prosciutto cotto)
  • sottilette tagliate in 1/4

Per friggere

  • olio per fritti e olio evo in parti uguali

Procedimento:

  1. Impastare le farine, miscelate insieme, con l’olio e il sale aggiungendo birra fino ad ottenere un impasto morbido e compatto (Nel Bimby circa 1 minuto a vel Spiga, si deve ottenere un impasto granuloso, a pallottole, va bene così perché se si insiste ad impastare si attacca solo al boccale!)
  2.  avvolgere in una pellicola trasparente e mettere in frigo per mezz’ora a riposare
  3. nel frattempo tagliare i salumi a fettine o a tocchetti o tritare
  4. riprendere la pasta e, a piccoli pezzi, tirarla con la macchina della pasta (spessore n. 2 di 9) ricavando strisce lunghe e larghe
  5. mettere una fetta di salume e 1/4 di sottiletta o tutto ciò che suggerisce la fantasia o la scorta del frigo :), piegare la pasta su se stessa, pigiare i bordi attorno al ripieno per imprigionarlo e ritagliare con un tagliapasta dentellato
  6. procedere fino ad esaurimento della pasta, anche se io una parte la tengo sempre come “stria”, cioè per testare la temperatura dell’olio 😀
  7. friggere i pincini pochi minuti per parte; devono prendere colore
  8. scolare su carta assorbente
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Riso freddo zucchine e pollo Successivo Cupcake allo sciroppo di lamponi

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.