Erbazzone delicato (senza lattosio)

Grazie ad una proposta di Cucina Tollerante, che mi suggeriva come pranzo da asporto per il lavoro l’ Erbazzone (qui la sua versione), finalmente l’ho fatto; eh si! è da tanti anni che mi cade l’ occhio sulla ricetta, praticamente tutte le volte che prendo in mano il vecchio libro di ricette “Il Buongustaio”. La fregatura di quel libro  è che ci sono pochissime foto e questo è sempre stato un grande limite per me;  una ricetta mai mangiata, nè mai vista, senza nemmeno avere un’idea di come risulterà alla fine me l’ha sempre fatta rilegare nello spazio “incognite da provare, prima o poi”…finalmente l’ho vista 🙂 e l’ho immediatamente fatta. Nel mio libro c’è la variante delicata che prevede di dimezzare la verdura e miscelarla con pari quantità di ricotta o di besciamella soda. Io ho optato per la seconda scelta, anche se non mi è risultata troppo soda…

Ingredienti per la pasta:

  • 300 gr di farina
  • 50 gr di olio evo
  • 130 gr di latte soia/riso
  • 1/2 cucchiaino di sale

per il ripieno:

  • 200 gr di erbette surgelate
  • 200 gr di spinaci surgelati
  • 100 gr di pancetta dolce
  • 2 uova
  • 200 gr di besciamella (la mia senza glutine e latte)
  • 1 cucchiaio abbondante di pangrattato
  • 1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato
  • un pezzettino di scalogno tritato
  • 1 manciatina di prezzemolo tritato
  • pepe bianco, sale
  • olio evo

Procedimento:

  1. Preparare l’impasto mescolando in una terrina gli ingredienti fino a formare un impasto omogeneo ed elastico (col Bimby: 2 min Vel Spiga); avvolgere in una pellicola trasparente e porre in frigo a riposare
  2. Preparare il ripieno: nel frattempo cuocere spinaci e bietole in acqua bollente salata, scolarli e quando sono freddi, strizzarli dall’acqua
  3. mettere in una padella antiaderente lo scalogno tritato in un goccio d’olio e farlo appassire a fuoco basso; unire la pancetta e rosolare
  4. aggiungere le verdure strizzate e farle insaporire 10 minuti. Lasciar raffreddare e tritare finemente
  5. aggiungere il pepe, il prezzemolo, un uovo e mescolare per incorporare quest’ultimo
  6. unire la besciamella, un altro uovo, il pangrattato, se il composto è molliccio, e il parmigiano grattugiato
  7. prendere la pasta dal frigo e rimestarla sulla spianatoia per pochi minuti; prendere metà impasto e tirarlo con il mattarello in una sfoglia il più sottile possibile (a me è venuto un quadrato di 30×30 cm circa)
  8. rivestire la placca del forno con carta forno e posizionarvi la sfoglia
  9. distribuire la farcitura sulla sfoglia, lasciando 1,5 cm tutto attorno
  10. tirare l’altra metà di sfoglia della stessa dimensione della prima e adagiargliela sopra premendo sui bordi, appiattendoli e ribaltandoli verso l’interno, per saldarli e imprigionarne il ripieno. 
  11. punzecchiare con i rebbi di una forchetta tutta la superficie e i bordi; passare inoltre un velo d’olio evo e distribuirlo ovunque
  12. cuocere in forno caldo a 200° per 30 minuti circa o fino a che la superficie non sia colorata.
  13. Tagliarla a fette quando si è raffreddata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Girandole alle mandorle e pinoli Successivo Mezze Maniche pasticciate al forno (senza lattosio)

2 commenti su “Erbazzone delicato (senza lattosio)

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.