Crea sito

Zafferano

Fideuà vegetariana.

Piatto conviviale della tradizione culinaria valenciana la fideuà vanta una storia lontana, quasi persa nella memoria dei tempi, e una tradizione popolare che la vede protagonista a bordo di un’imbarcazione in cui il cuoco, finito il riso durante la cottura della ben più nota paella, decise di sostituirlo con della pasta raccogliendo l’approvazione generale che la fece così diventare un piatto tipico della cucina spagnola.
Solitamente ricca dei prodotti offerti dal pescato la versione vegetariana non è però meno gustosa e colorata e ben si adatta ad ogni periodo dell’anno.
Spezzate gli spaghetti, affettate le verdure e preparate la vostra fideuà vegetariana: sarà ideale per una cena tra amici!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di spaghetti n. 05 Barilla
1 peperone rosso
1 peperone giallo
4 cipollotti
20 champignons
2 manciate di piselli (freschi o surgelati)
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
2 spicchi di aglio
2 bustine di zafferano
brodo vegetale salato q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
prezzemolo q.b.
1 limone non trattato

Fideuà vegetariana

(altro…)

Insalata di riso giallo, ricetta estiva.

L’insalata di riso giallo è una deliziosa e saporita insalata di riso fredda semplice e veloce da preparare.
Lo spunto per questa ricetta arriva dal numero di Agosto della rivista Sale&Pepe; io ho solo usato gli ingredienti che avevo in casa (nelle parentesi ho invece inserito quelli previsti dalla ricetta originale).

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
200 gr. di riso per insalate (riso Patna paraboiled)
1 foglia di alloro
1 spicchio di aglio
1 bustina di zafferano
300 gr. di pomodori Cuore di bue (pomodori mini San Marzano)
2 limoni della Costiera non trattati
60 gr. di Grana Padano
1 ciuffo di basilico (basilico greco)
1 rametto di timo
olio extra verine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b. 

In abbondante acqua salata lessare il riso con la foglia di alloro, lo spicchio di aglio e la bustina di zafferano per il tempo di cottura previsto dalla confezione.
Scolare il riso e raffreddarlo sotto acqua fredda corrente.
Immergere per pochi secondi i pomodori in acqua bollente, scolarli, spellarli, privarli dei semi e tagliarli a pezzi grossolani.
Condire i pomodori con la scorza grattugiata dei limone, sale, pepe nero, l’olio extra vergine di oliva, il Grana Padano a scaglie, le foglioline di timo e il basilico.
Aggiungere il riso mescolando per bene.
Condire l’insalata di riso giallo con un altro po’ di pepe nero e un filo di olio extra vergine di oliva.
E’ possibile aggiungere al condimento due cucchiai di succo di limone.
Insalata di riso giallo.

Segui “Mirepoix: la cucina delle verdure” anche sulla sua pagina facebook.

Arancini di primavera, rivisitazione ricetta siciliana.

Gli arancini (o arancine) sono una specialità tipica della cucina siciliana.
Succulente palline di riso fritte e farcite tradizionalmente con ragù, piselli e mozzarella…chi non le conosce?
Il riso però, alimento di grande versatilità, permette tantissime rivisitazioni e i miei arancini primavera sono proprio una di queste: il ragù di carne è stato sostituito da un ragù vegetariano tutto verde (asparagi, piselli e zucchine) e la ricotta vaccina prende il posto della mozzarella.

INGREDIENTI PER 15/20 ARANCINI:
500 gr. di riso per timballi, sformati ecc.
3 tuorli
1 bustina di zafferano
100 gr. di Parmigiano Reggiano o Pecorino
30 gr. di burro
250 di verdure (asparagi, piselli e zucchine)
1 cipollotto
100 gr. di ricotta
1,2 lt. di acqua calda salata
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
pangrattato q.b. + 2 uova per la panatura
olio di semi q.b. per la friggitura

(altro…)

Insalata di bulgur “arriminata”, ricetta fusion.

Insalata di bulgur “arriminata“: una gustosissima ricetta fusion che unisce un ingrediente molto diffuso in medio oriente (il bulgur) a una preparazione tipica della tradizione culinaria siciliana (la pasta  con i broccoli “arriminata“).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
120 gr. di bulgur
250 ml. di acqua calda salata
250 gr. di cimette di cavolfiore
40 gr. di uvetta
40 gr. di pinoli
1/2 cipolla bianca
1/2 bustina di zafferano
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.

Versare in un pentolino il bulgur con l’acqua calda salata e lo zafferano.
Cuocere coperto a fuoco molto dolce per circa dieci minuti.
Sbollentare in abbondante acqua salata le cimette di cavolfiore per circa dieci minuti.
Scolare le cimette di cavolfiore.
Tritare finemente la cipolla bianca.
In un’ampia padella scaladre un filo di olio extra vergine di oliva e rosolare la cipolla tritata con un pizzico di sale.
Aggiungere le cimette di cavolfiore, i pinoli e l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida e saltare il tutto per qualche minuto a fuoco vivace.
Aggiungere il bulgur e saltare il tutto ancora per qualche istante a fuoco vivace.
Aggiustare di sale se necessario.
Servire l’insalata di bulgur “arriminata” tiepida o fredda.
Le dosi indicate sono ideali per un piatto unico per due persone ma possono essere indicative per un aperitivo per quattro persone da servire in piccole ciotoline monoporzione.Insalata di bulgur "arriminata".Insalata di bulgur "arriminata".

 

Zafferano e riso alla milanese, ricetta d’autore.

Zafferano e riso alla milanese: il “D’O piatto” dello chef Davide Oldani.
L’idea di provare a realizzare questa ricetta mi è venuta leggendo il suo ultimo libro “Il giusto e il gusto” in cui, nelle prime pagine, sono elancati tutti gli ingredienti e descritti i passaggi necessari per poterla realizzare.
Certo, mancando tutte le dosi precise ho dovuto navigare parecchio su internet alla ricerca di idee e fare numerosi tentavi prima di arrivare a realizzare un piatto che mi potesse soddisfare…ma alla fine ce l’ho fatta!
Non so se il sapore della mia versione dello Zafferano e riso alla milanese sia anche solo lontanamente simile a quello del piatto di Oldani ma vi posso garantire che questa ricetta vi farà portare in tavola un primo bello per la vista e buono per il palato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
320 gr. di Carnaroli
acqua leggermente salata calda q.b.
60 gr. di burro
80 gr. di Grana Padano
4 ml. di aceto di vino bianco
100 ml. di acqua
1 gr. di zafferano in polvere (o 1 gr. di pistilli di Zafferano)
4 gr. di maizena
un pizzico di sale fino
un pizzico di zucchero

Versare il riso in una padella antiaderente e aggiungere l’acqua calda leggeremete salata poco alla volta fino a cottura mescolando di tanto in tanto (la ricetta non prevede la tostatura del riso).
Mentre il risotto cuoce scaldare in un pentolino 100 ml. di acqua e stemperare in una ciotolina la maizena con un goccio di acqua fredda.
Togliere il pentolino dal fuoco, aggiungere la maizena stemperata, un pizzico di sale, un pizzico di zucchero e lo zafferano mescolando per bene.
Versare il tutto in un biberon da cucina e far intiepidire per circa cinque minuto squotendo di tanto in tanto.
Quando il riso sarà cotto mantecare con il burro, il Grana Padano e l’aceto di vino bianco a fuoco spento.
Impiattare il risotto e decorare ogni piatto con una spirale di salsa allo zafferano.
Zafferano e riso alla milanese pronto: da guardare e da gustare. “L’arte della cucina POP”.

Zafferano e riso alla milanese.

1 2