Paccheri di Gragnano con pomodorini confit e granella di pistacchi di Bronte: un primo che racchiude in un unico piatto ingredienti, sapori e profumi della miglior tradizione mediterranea.
L’importante, per la buona riuscita di questo primo piatto, è utilizzare ingredienti di ottima qualità.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
200 gr. di paccheri di Gragnano rigati
200 gr. di pomodorini pachino o datterini
30 gr. di pistacchi di Bronte al naturale
1 cucchiaio abbondante di concentrato di pomodoro
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di timo fresco tritato
1 cucchiaino di origano fresco tritato
basilico fresco q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Paccheri di Gragnano con pomodorini confit e granella di pistacchi di Bronte.

Iniziare prima di tutto a preparare i pomodorini confit: tagliare a metà i Pachino, sistemarli su una teglia ricoperta di carta forno, spolverizzarli con lo zucchero, il sale, il pepe nere e gli aromi tritati e irrorandoli con un filo d’olio extra vergine di oliva e cuocerli in forno ventilato a 140 grdi per circa un’ora e mezza. Sfornarli e farli raffreddare.
Trirate i pistacchi fino ad attenere una granella.
In un’ampia padella scaldare un cucchiaio di olio extra vergine di oliva con due spicchi di aglio e aggiungere il concentrato di pomodoro stemperando con un po’ di acqua calda e aggiustando di sale se necessario.
Cuocere per cinque/dieci minuti aggiungendo qualche foglia di basilico fresco.
Nel frattempo cuocere i paccheri in abbondante acqua salata e scolarli bene al dente tenendo da parte un po’ di acqua di cottura.Versare i paccheri in padella e saltarli aggiungendo un po’ di acqua di cottura per circa un minuto.
Aggiungere i pomodorini confit solo gli ultimi istanti.
Impiattare i paccheri aggiungendo la granella di pistacchi e una spolverizzata di pepe nero.
(Per arricchire ulteriormente il piatto aggiungere una grattugiata di ricotta salata).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.