Carciofi alla giudia ricetta giudaico-romanesca

I carciofi alla giudia piatto tipico della cucina giudaico-romanesca sono così buon e belli da vedere i che non finiresti mai di mangiarne.

Questa ricetta veniva preparata dalla donne ebree dopo il digiuno di 24 ore secondo i loro riti: sono fritti e devono alla fine avere le foglie croccanti e ben dorate

 Carciofi alla giudia ricetta giudaico-romanesca

Carciofi alla giudia

INGREDIENTI:
Carciofi qualità “Mammola
Olio evo
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO
Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne e con un coltellino tagliate le foglie fino a dare la forma di una rosa
Tagliate la punta e metteteli in acqua acidulata con limone.
Batteteli su un tagliere per aprirli un poco
Mettete  una padella a bordi alti con tanto olio quanto basta per ricoprirli
Quando l’olio è caldo mettete i carciofi e fateli cuocere fino a che pungendoli con uno stuzzicadenti sono morbidi.
Metteteli in un piatto con carta da cucina  e fateli scolare .
Quando sono intiepiditi apriteli a corolla aiutandovi con una forchetta
Salateli e pepateli all’interno .Ora per ottenere i carciofi alla giudia bisogna fare un ultimo passo e cioè prima di rimetterli  nell’olio spruzzateli con un pò d’acqua fredda e rimettete a friggere
Lo shock termico dell’acqua fredda nell’olio bollente servirà a far diventare le punte croccanti
Buon appetito con questi carciofi alla giudia!

Precedente Zucchine al forno ricetta primaverile saporita Successivo Uova in camicia ricetta leggera e semplice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.