CODE DI GAMBERI AVVOLTE NELLO SPECK

code di gamberi

Code di gamberi avvolte nello speck, una vera bontà!

Queste code di gambero, semplicemente avvolte nello speck (o nella pancetta) preparabili in pochissimo tempo, soprattutto se utilizzate le code surgelate, sono un’antipasto che ottiene sempre grande successo.

Personalmente preferisco il pesce fresco, che acquisto dal mio pescivendolo di fiducia, ma se manca il tempo anche  il reparto surgelati è utilissimo.

Dunque cominciamo e in men che non si dica finiamo!

INGREDIENTI:

  • code di gambero almeno 5 a persona
  • speck q.b. considerate che dovete avvolgere completamente la coda, di solito con una fetta di speck si riescono a fare 2 code, se non sono troppo grandi

Innanzitutto, se avete comprato le code fresche pulitele, togliete il carapace (il “guscio” insomma) e il filo nero (l’intestino) che potrebbe contenere sabbia e risultare amaro, molti non lo fanno (i ristoranti praticamente mai) perché è un lavoro lunghetto, io preferisco toglierlo… vedete voi, se volete qui istruzioni dettagliate.
Se usate le congelate, lasciatele scongelare prima di utilizzarle, mettetele in un colino in modo che possano perdere l’eventuale acqua.

Avvolgete ogni coda nello speck, posizionate le code sulla placca del forno ricoperta da carta forno e cuocete in forno già caldo a 180/200 ° per circa 7/8 minuti.

Sono pronte, quando lo speck diventa “croccante” a vista perché di per se la coda cuoce in 4/5 minuti.

Se dovessero fare acqua (soprattutto quelle surgelate) passate per l’ultimo minuto sotto al grill.

Se volete, invece dello speck, potete utilizzare delle fette di pancetta stesa o pancetta coppata.

Buon aperitivo!


Code di gamberi avvolte nello speck

Precedente TORTA SALATA CON SALMONE AFFUMICATO E PEPERONI Successivo CIAMBELLA DI MANDORLE, FICHI E CIOCCOLATO GLUTEN FREE

3 commenti su “CODE DI GAMBERI AVVOLTE NELLO SPECK

    • vivincucina il said:

      Anche noi, riesco a farli mangiare anche alla mia ragazzona che sul pesce è un pò schizzinosa, ma ai gamberi non sa dir di no 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.