Crea sito

Cornetti soffici e facili

Cornetti soffici e facili, per colazione, feste e buffet, veloci da realizzare, si possono preparare in anticipo e congelare, farciti con nutella fatta in casa  sono ottimi!

Che ne dite di cornetti soffici e facili? ho preparato l’impasto alle 12.00 alle 18.30 solo per questioni di tempo, sono stati sfornati, farciti con nutella fatta in casa e mangiati!

Morbidi e profumati appena sfornati sono una delizia!

Ottimi da preparare in anticipo e congelare in caso di feste di compleanno per bambini sono l’ideale, non sono molto dolci, anzi, la quantità di zucchero è minima da far si che l’impasto possa essere usato sia per farciture dolci che salate.

Questi cornetti soffici e facili sono perfetti!

Oggi Arte in cucina propone dei cornetti soffici e facili per la colazione o per la merenda del pomeriggio come ho fatto io 🙂

QUI senza glutine


Ricetta: Cornetti soffici e facili

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

Ingredienti

  • 250 grammi di farina 00 o manitoba
  • 125 grammi di latte (quello che preferite)
  • 6,5 g di lievito di birra
  • 40 g di zucchero (n.b. la quantità di zucchero è minima perchè l’impasto può essere utilizzato sia per dolci che salati,
  • se desiderate farcili con nutella o marmellata o creme dolci, vi consiglio di lasciare questa quantità altrimenti portatela ad 80 grammi)
  • 5 g di sale
  • 2 tuorli
  • 50 g di burro, io margarina fatta in casa
  • un tuorlo per spennellare

Cornetti soffici e facili vickyart arte in cucina

Procedimento

  1. Con il bimby: Inserire nel boccale lievito zucchero e latte, 30 sec. vel.1, aggiungere il resto degli ingredienti, tasto spiga 3 minuti
  2. Se utilizzate il robot:
  3. Sciogliere il lievito nel latte.
  4. Mettere la farina, aggiungere il lievito,avviate la macchina e aggiungete le uova uno alla volta, poi lo zucchero, il burro ammorbidito e per ultimo il sale, lasciate incordare e spegnete.
  5. Formate una palla mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola e panno da cucina fino al raddoppio, ci vorranno circa 4 ore dipende un po’ anche dalla temperatura esterna.
  6. Prelevare l’impasto, sgonfiatelo sulla spianatoia, stendetelo con il mattarello a formare un rettangolo di circa 30 x 45 dividetelo in due e ritagliate i triangoli, se volete potete farcirli primo oppure dopo la cottura.
  7. Mettetele a lievitare circa 15 minuti. Spennellateli con una miscela di latte e uovo
  8. Infornate a 180° circa 15 minuti, se più grandi la cottura prolunga di 5 minuti.
  9. Sfornate e spolverate di zucchero a velo.
  10. Lasciatele raffreddare e chiudetele in un sacchetto per alimenti se volete conservarle per qualche giorno.
  11. Sono congelabili dopo la lievitazione.  Quando saranno scongelati bisogna farli rilevitare una mezz’oretta prima di infornarli.
  12. Bon appétit..

Preparation time: 10 minute(s)

Cooking time: 30 minute(s)

Number of servings (yield): 8

Culinary tradition: Italiana

Voto 5 Stelle: ★★★★★ 1 review(s)

Copyright © Vickyart.

In fondo al post altre ricette simili

NOTA BENE!

oggi 31-08-2016 ho rifatto per l’ennesima volta questo impasto, ennesima perchè è un impasto base che faccio spesso e non mi delude mai, per chi ha trovato difficoltà ho deciso di fotografare un passo passo dove si vede chiaramente come si presenta.

Foto grande, la prima in alto, l’impasto appena preparato è morbido non appiccicoso o duro, lo si vede chiaramente, lo possiamo mettere a lievitare in una ciotola.

Nella seconda foto a sinistra in basso, l’impasto lievitato dopo circa 3 ore, ho pigiato con il dito per farvi vedere la sofficità, perfetto.

Terza foto, ho ribaltato l’impasto dopo averlo tolto dalla ciotola per farvi notare la lievitazione.

L’impasto è stato utilizzato per fare i Mottini QUI

A seconda delle farine è possibile che sia necessario un po’ di latte in più o in meno rispetto alla ricetta indicata, le farine non sono tutte uguali.

Per la realizzazione dei mottini infatti, avendo cambiato farina, pur seguendo questa ricetta alla lettera ho dovuto aggiungere qualche cucchiaio in più di farina, non era assolutamente duro, ma troppo molle per i mie gusti.

Se troppo molle richiede più tempo per la lievitazione, ma lievita lo stesso. GRAZIE

Cornetti soffici e facili vickyart arte in cucina

47 Risposte a “Cornetti soffici e facili”

    1. si certo! l’impasto è abbastanza lavorabile se lo vedi un po’ troppo “duro” aggiungi liquido un po’ alla volta ma non dovresti avere problemi, grazie 🙂

    1. dopo la lievitazione, prima della cottura, una volta scongelati bisogna farli rilievitare almeno una mezz’oretta prima di cuocerli, grazie 🙂

  1. Ciao, io in casa ho il lievito madre essiccato mi sapresti dire se è possibile sostituirlo al lievito di birra e in che quantità?? grazie mille e ottima ricetta!!!

    1. sulla bustina ci saranno di sicuro delle indicazioni in merito, ad ogni modo le bustine di lievito madre essiccato contengono anche una percentuale di lievito di birra per cui la lievitazione resta abbastanza veloce.. dovresti usare la metà del rapporto indicato sulla bustina, mi pare dice il 10% del totale della farina, per cui il 5% cioè 12, 5 grammi su 250 grammi di farina… poichè fa caldo e lieviterebbe comunque in meno tempo, se vuoi la lievitazione lunga tipo lievito madre, riduci a 10 grammi.. spero di esserti stata di aiuto grazie e fammi sapere!

  2. Ciao! La ricetta mi è piaciuta moltissimo, specialmente per l’utilizzo del Bimby. Mi potrebbe dire se posso congelare i cornetti crudi?
    Agnese

    1. Si certamente! Scusa se rispondo ora. Dopo la lievitazione puoi congelarli quando li scongeli falli lievitare di nuovo 1 Oretta scarsa, grazie cara!

    1. ingredients
      250 grams of flour 00
      125 grams of milk
      6.5 g of yeast
      40 g of sugar (nb the amount of sugar is minimal because the dough can be used for both sweet and savory, if you want farcili with Nutella or jam or sweet creams, I suggest you leave this quantity otherwise bring it to 80 grams)
      5 g of salt
      2 egg yolks
      50 g of butter, margarine I homemade
      1 egg for brushing

      Procedure
      With the Thermomix: Place sugar and yeast in the bowl milk, 30 sec. vel.1, add the remaining ingredients, button ear 3 minutes
      With a robot, dissolve the yeast in the milk.
      Put the flour, add the yeast, start the machine and add the eggs one at a time, then the sugar, softened butter and salt at last, let stringing and turn off.
      Form a ball mettetere to rise in a bowl covered with plastic wrap and kitchen towel until doubled, it will take about 4 hours depends a bit ‘on the temperature outside.
      Take the dough, deflate it on a work surface, stendetelocon a rolling pin to form a rectangle about 30 x 45 divide it in two and cut the triangles, if you want you can stuff them first or after cooking.
      Put them to rise about 15 minutes. Brush them with a mixture of milk and egg
      Bake at 180 ° about 15 minutes, if larger cooking extension of 5 minutes.
      Remove from the oven and sprinkle with powdered sugar.
      Let them cool and stow in a bag for food if you want to keep them for a few days.
      They are freezable after rising. When they have to get them thawed rilevitare half an hour before baking.
      Bon appétit ..
      Preparation time: 10 minute (s)

      Cooking time: 30 minute (s)

      Number of servings (yield): 8

  3. Ciao, li ho provati a fare ma la pasta non sta lievitando molto.. Non saranno pochi 6,5 gr di lievito fresco??
    E altra cosa, invece che 250 gr di farina 00 ne ho messo 150 gr di manitoba e 100 gr di farina 00.. Non cambia nulla? 🙂
    Grazie, gentilissima!!

    1. Ci vuole tempo 3-4 ore x lievitare CN dosi di lievito basse i tempi si allungano ma sono più digeribili scusa se rispondo ora nn SN a casa fammi sapere ciao grazie

      1. Devo assolutamente farti i complimenti, è la ricetta migliore che io abbia trovato sul web, con pochissimo burro e sono davvero soffici e deliziosi, complimenti davvero e GRAZIE!! ^_^

  4. salve ho letto la ricetta e visto le foto mi sembrano ottimi, ma vorrei sapere posso usare la mannitoba al posto della 00??? Complimenti per il sito

  5. Ciao, che bella ricetta wow…non vedo l’ora di farli anche io ma sono una gran pasticciona!!!
    Se sostituisco il lievito fresco con quello essiccato, tipo mastro fornaio, va bene lo stesso? E quanto ne dovrei mettere su 250g di farina? Grazie 🙂

  6. Ciao ho fatto i cornetti ma non mi sono venuti proprio bene forse perche’l’impasto era troppo morbido tanto che non ho fatto una palla ma l’ho messo liquido a crescere. Non ho capito dove ho sbagliato ho eseguito la ricetta passo x passo forse la misura delle uova :-/?? Ciao

    1. può dipendere dal peso delle uova e dalla farina, l’impasto è morbido ma non deve essere liquido perchè i cornetti vanno stesi quindi non potresti lavorare l’impasto.. quando succede così devi aggiungere altra farina fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico che si stacchi dalla ciotola.. ma proprio liquido? forse troppo morbido da lavorare? che farina hai usato? è un peccato sono sofficissimi, fammi sapere se li rifai, riduci la quantità di latte con la tua farina abituale, portala a 100gr

      1. Ciao si era troppo morbido ed ho usato la barilla 00, cmq ci riprovero’e ti faro’sapere. Grazie x i suggerimenti ciao

        1. la barilla non è adatta ai lievitati, non assorbe molto, l’avevo immaginato è capitato anche ad altre per altri impasti, purtroppo non va bene, io infatti non mi trovo per niente, è ottima per i dolci, per i lievitati prova con la Divella è economica e ha un maggiore assorbimento o una qualsiasi marca di quelle economiche che trovi nei super, a volte stupiscono 😉

  7. Ciao, Dopo aver fatto senza esagerare almeno 20 ricette e con dispiacere risultato dove ho dovuto mangiarli lo stesso e con brutta faccia … Finalmente ho trovato la migliore e fantastica ricetta … Ti racconto che sono figlia di italiani nata in Venezuela e vivo in USA … In Venezuela abbiamo 2 tipi di cornetti queste come la tua ricetta e i croissant (queste non mi piacciono) … E veramente la tua ricetta e perfetta da quando l’trovata da un mese l’fatta 5 volte con doppia dosi … Grazie Grazie Grazie

      1. Rosa si è capito benissimo! mi fa piacere che ti piace questa ricetta, in effetti sono sofficissimi, sono dei cornetti-brioche diversi dai croissant e perfetti per la merenda o la colazione, grazie!

  8. Ciao..io ho provato a farli ma non è stato un bel successo..dopo 4ore di lievitazione l,impasto non è raddoppiato e le brioche sono venute pastose..come mai?

  9. Ciao io ho eseguito la ricetta per intero ma dopo 4ore di lievitazione l,impasto non è raddoppiato come doveva accadere e le brioche sono venute pastose..come mai?

    1. ciao, se il lievito era buono ci volevano più ore di lievitazione, il tempo indicato è comunque relativo, se fa freddo ci vogliono più ore, ma l’impasto com’era? sodo o molle? è una ricetta che hanno fatto e rifatto senza problemi, l’unica cosa che mi viene da pensare è che l’impasto poteva essere un po’ molliccio e quindi ci vuole più tempo per la lievitazione, oppure l’ambiente non era caldo.. ti consiglio, se li rifai, di riscaldare un po’ il forno a 20° poi lo spegni e metti a lievitare l’impasto.. la quantità di lievito è più che sufficiente per questa dose di farina per fare i cornetti in giornata, assicurati che l’impasto non sia troppo molle.

  10. Dopo averla fatta per tre volte si seguito sempre di sera, così che la mattina seguente l’impasto poteva essere già lievitato, non raddoppiava mai, risultava un impasto pesante e grumoso nonostante l’abbia impastato con un robot da cucina professionale…c’è indubbiamente qualche errore nella ricetta e prima di tutto, a parer mio, il burro va messo fuso nell’impasto di modo che possa dare il giusto equilibrio di liquidi

    1. ciao, è una ricetta fatta e rifatta e non solo da me, il burro va bene fuso come solido, per il giusto equilibrio dei liquidi sarebbe meglio solido, ce ne sono abbastanza, anzi potrebbe risultare troppo molle e non il contrario, prova a leggere il commento sotto di Rosa.. rifatti 5 volte con doppia dose.. è comunque una ricetta base che faccio sempre, se noti bene il latte è la metà della farina questo è già il giusto rapporto poi abbiamo le uova, altro liquido che danno morbidezza all’impasto, ma come era prima di prima di lievitare? guarda questa, gli impasti sono simili https://blog.giallozafferano.it/vickyart/ciambella-bicolore-brioche-alla-nutella-ricetta/

  11. Si può usare il latte concentrato? Se si, la dose resta invariata o bisogna modificarla? Avrei del latte concentrato da usare ecco il perché della domanda 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.