Crea sito

Crema rocher

La Crema Rocher è una golosissima crema veloce da preparare, ma di grande effetto. Io l’ho fatta senza glutine e senza lattosio, usando dei wafer e la crema di nocciole glutenfree e la panna delattosata.

Dopo averla fatta bisogna farla riposare in frigorifero in modo che la crema si solidifichi ed i sapori si uniscano bene, in questo modo i wafer torneranno ad essere sodi e solidi. La Crema Rocher si presta alla preparazione di svariati dolci. Io amo accompagnarla con del Pan di Spagna oppure a fine pasto con la frutta.

Crema rocher

Crema rocher

Ingredienti:

  • 500 ml di panna fresca da montare (io senza lattosio)
  • 70 gr di wafer al cioccolato (ho usato quelli della Schaer che sono anche senza lattosio)
  • 30 gr di nocciole
  • 2 cucchiai di crema alla nocciola

Procedimento

  1. Per preparare la Crema rocher per prima cosa versa la panna in una ciotola e montala per almeno 4 minuti, finchè non sarà molto solida.
  2. Aggiungi alla panna un cucchiaio di crema alla nocciola per volta e continua a frullare. Una volta amalgamata la crema, aggiungi i wafer sminuzzandoli bene dentro.
  3. Trita le nocciole in modo grossolano ed aggiungile al composto.
  4. Con le fruste amalgama tutto in modo omogeneo.
  5. Riponi in frigo per almeno 1 ora e mezza.
  6. Servi la crema rocher accompagnandola da alcune fette di Pan di Spagna, oppure usala per farcire i tuoi dolci.

Conservazione

La Crema Rocher si conserva per circa 3 giorni in frigorifero, ben chiusa in un contenitore.

 

Metti ‘mi piace’ alla Fanpage di Facebook o seguimi su Twitter per essere sempre aggiornato sulle nuove ricette!

Pubblicato da unesplosionedibonta

Mi chiamo Consuelo, nel 2009 ho scoperto di essere celiaca ed intollerante al lattosio. Sono molto esigente in cucina ed essendo insoddisfatta di alcuni prodotti preconfezionati sto imparando a farli da sola, ritrovando il gusto di un tempo che ancora non ho dimenticato. La mia missione è rendere felici le persone con la mia cucina e soprattutto far venire il sorriso ai celiaci che ricercano il gusto di un tempo, perché intolleranza non vuol dire rinuncia ai buoni sapori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.