• dolci al cucchiaio
  • Crumble ai fiocchi d’avena, mele e pere

    Generalmente non amo molto i crumble perchè li trovo troppo dolci e stucchevoli, non ho una grande passione per tutto ciò che tende verso il dolce molto spinto tipo panna, meringhe, pasta di mandorle e pasta di zucchero. insomma c’è un limite alla dolcezza che riesco a “sopportare”. d’altro canto non amo neppure i dolci poco zuccherosi, mi è capitato più volte di assaggiare muffin integrali poco dolci e non gradirli.
    insomma…la virtu sta nel mezzo, come sempre. bisogna sempre trovare il giusto grado di dolcezza da regalare ad un dolce, che non scada nello stucchevole, o nell’estremo contrario.
    con il crumble è molto difficile, poichè la frutta è dolce, cuocendo in forno assieme allo zucchero si caramella, il crumble stesso è molto ricco di zucchero che serve per regalargli quella consistenza croccante che è sua caratteristica fondamentale.
    come risolvere il problema?

  • biscotti e barrette
  • Flapjacks barrette ai fiocchi d’avena (ricetta veloce)

    Adoro i fiocchi d’avena, oltre ad essere molto salutari (contengono betaglucani che contribuiscono ad abbassare il colesterolo) sono ottimi per creare buonissimi cookies
    o barrette energetiche.
    non sempre è facile trovarli, io uso quelli della Quacker che sono lasciati al naturale e quindi indicati per essere lavorati e trasformati in preparazioni dolciarie.
    ho trovato questa ricetta su un libro della tradizione anglosassone che si intitola semplicemente Dolci, l’autrice si chiama Pam Corbin, ed è ricco di ricette semplici ma gustose, e soprattutto molto rustiche e casalinghe, proprio come piacciono a me, senza troppi fronzoli o infiorettature. quei dolci che si preparavano una volta, e di cui forse si è perso un po’ il gusto e il piacere.