Crea sito

Peperoncino piccante sott’ olio

peperoncini piccanti sott' olio

In casa mia il peperoncino piccante non deve mai mancare. Prima lo preparava mamma e ce lo distribuiva ahahah, ora ho iniziato a prepararlo da sola, non sarà come il suo, però si difende bene dai! E voi? Come lo preparate? Vi piace? Lo usate in quantità?
Sul canale youtube potrete vedere tutti i passaggi, qui vi lascio solo la foto finale… e se vi piace, vi lascio anche l’etichetta che ho creato. Semplice e carina.

peperoncini piccanti sott' olio
  • Porzioni2 vasetti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gpeperoncini piccanti
  • 60 gsale fino
  • 200 mlaceto di vino bianco
  • 300 mlolio extravergine d’oliva (più eventualmente un altro pò per rabboccare)

Strumenti

  • 3 Ciotole
  • 1 Schiacciapatate
  • Canovaccio
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. peperoncini piccanti sott' olio

    Per prima cosa lavare e asciugare bene i peperoncini interi. Dopo averli ben asciugati, tagliare il picciolo e ridurli in pezzetti più o meno piccoli.

  2. Aggiungere il sale e mescolare bene, quindi lasciarli sotto sale per 12/15 ore mescolando ogni tanto.

  3. Trascorso il tempo strizzare i peperoncini almeno due volte aiutandosi con uno schiacciapatate oppure con un piccolo torchietto.

  4. Aggiungere quindi l’aceto e dopo aver mescolato bene ricoprire nuovamente e lasciar riposare una 15ina di minuti.

  5. A questo punto strizzarli nuovamente 2 o 3 volte fino a toglierne tutta l’acqua. Tamponarli anche con della carta assorbente alla fine e rimetterli nella ciotola aggiungendo circa metà dell’ olio.

  6. Dopo un paio di ore si può invasettare:

    Sterilizzare i vasetti coi propri tappi e una volta asciutti riempirli fino a sotto il bordo pressandoli col cucchiaio. Ricoprire con il restante olio e lasciarli aperti per un paio di ore ancora.

  7. peperoncini piccanti sott' olio

    Infine, dopo 2 ore, rabboccare con ancora un pò di olio se necessario quindi chiudere coi tappi. Etichettare e mettere in luogo fresco e buoio per almeno un mese prima di usarli.

  8. etichetta

    (Se volete, potrete scaricare l’etichetta liberamente)

Con queste dosi ne sono venuti due vasetti e un pò.

Ricordarsi che quando poi verranno aperti, dovranno restare in frigo e sempre coperti dall’ olio. Quindi, se necessario rabboccateli quando lo userete.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *