Crea sito

Polpettone di carne arrotolato e farcito

Il polpettone di carne arrotolato e farcito è uno dei grandi classici, che si presta a mille varianti e si adatta ai gusti di chiunque! Esistono polpettoni di verdure (vi ricordate il polpettone di melanzane ad esempio?) oppure di sola carne… ecco, io stavolta ho voluto unire le due cose 🙂
Ma vediamo cosa serve per realizzarlo. Nel video allegato potrete vedere passo passo anche come realizzarlo.

polpettone arrotolato e farcito
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il polpettone

  • 500 gcarne macinata
  • 2 fettepane integrale in cassetta
  • 15 gparmigiano Reggiano DOP
  • 1tuorlo
  • q.b.paprika piccante
  • q.b.sale
  • q.b.latte

Ingredienti per farcitura

  • 500 gbietola ((o altre verdure a piacere))
  • 1albume
  • 15 gparmigiano Reggiano DOP
  • 80 gformaggio fresco spalmabile ((tipo philadelphia))
  • q.b.paprika piccante
  • q.b.sale

Preparazione

La preparazione di questo piatto è composta da 2 preparazioni distinte, la preparazione della carne e quella della farcitura.
Iniziamo ovviamente dalla carne:
  1. In una ciotola sbriciolare il pane e bagnarlo con un pò di latte, lasciar ammorbidire.

    Nel frattempo in una seconda ciotola unire la carne macinata con il parmigiano, il sale e la paprika. Mischiare bene.

  2. Strizzare il pane e unirlo alla carne. Mischiare bene e unire il tuorlo.

    L’impasto può essere fatto anche in un mixer avendo cura di usarlo ad intermittenza per non frullare la carne stessa. Io preferisco impastare a mano cosi da rendermi conto facilmente quale è il grado di impasto, e se per caso fosse necessario aggiungere altri ingredienti.

  3. Finito di impastare la carne, passiamo alla farcitura:

    Precedentemente ho sbollentato le erbette, lasciate raffreddare e strizzate. Le ho poi tagliate al coltello finemente e sono passata a preparare la farcitura.

  4. Aggiungere alle erbette il panetto di formaggio spalmabile, il parmigiano, l’ albume e aggiustare di sale e paprika. Impastare anche in questo caso molto bene fino ad ottenere una sorta di crema.

  5. Ottenute le due preparazioni, passiamo all’ assemblaggio:

    Stendere in un rettangolo spesso al massimo mezzo centimetro l’impasto di carne. Ci si può aiutare con un mattarello unto di olio.

  6. Stendere sopra alla carne la farcitura in modo uniforme lasciando un dito sui lati.

  7. Aiutandosi con la pellicola sottostante, arrotolare il polpettone in modo più stretto possibile e chiudere le estremità.

  8. A questo punto il Polpettone di carne arrotolato e farcito è pronto per essere congelato oppure cucinato.

    In entrambi i casi incartarlo nuovamente nella pellicola e, se andrà cucinato, sarà sufficiente riporlo in frigo per un paio di ore; Se invece andrà congelato, riporlo in un contenitore a chiusura ermetica e congelarlo.

  9. Per quanto riguarda la cottura del Polpettone di carne arrotolato e farcito io procedo sporcandolo con un filo di olio e rosolandolo in una padella o sulla teglia, dopodicchè lo inforno a 180°C per 25/30 min.

  10. Infine, lasciarlo intiepidire un pò e quindi affettarlo ad una altezza di un paio di centimetri.

  11. polpettone arrotolato e farcito

    Servire il Polpettone di carne arrotolato e farcito affettato e adagiato su un letto di insalata. Io ho aggiunto in questo caso anche una cremina tipo besciamella.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *