Conservare i pomodorini ciliegino

Come fare per conservare i pomodorini ciliegino che quest’anno abbondano nell’orto di mio suocero? Beh, facilissimo! Una parte l’ho trasformato in sugo fresco giĂ  pronto (basterĂ  scaldarlo all’occorrenza et voilĂ , il pranzo Ă© servito!), e un’altra parte l’ho conservato in vasetti con acqua salata. Ma come fare questo secondo metodo per conservare i pomodorini ciliegino? Di seguito ve lo spiego… Tranquilli Ă© davvero un metodo super semplice!

Pomodorini ciliegino
  • DifficoltĂ :Molto Bassa
  • Preparazione:Il tempo di lavarli minuti
  • Cottura:30 minuti dopo il bollore dei boccetti minuti
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 1 kg Pomodorini ciliegino
  • 2 l Acqua
  • 4 cucchiai Sale

Preparazione

  1. La ricetta per conservare i pomodorini ciliegino in modo corretto Ă© davvero semplice e anche veloce!

  2. Lavare tutti i pomodorini togliendo il picciolo e scartando i pomodorini che riportano difetti o che siano spaccati.

  3. Nel frattempo portare a bollore l’acqua col sale.

  4. Sterilizzare i vasetti e i tappi, quindi inserire i pomodorini all’interno cercando di incastrarli senza schiacciarli.

  5. Ricoprire totalmente i pomodorini con l’acqua bollente, chiudere i vasetti e metterli a bollire per creare il sottovuoto.

  6. Lasciar raffreddare nell’acqua dopodichĂ© i vasetti potranno essere riposti in dispensa o in cantina al fresco.

Come utilizzarli?

  1. L’uso di questi pomodorini Ă© molteplice:

    Si possono aggiungere nel brodo, o come condimento nella carne alla pizzaiola ad esempio. Si può fare il sugo con pomodorini e melanzane, aggiungerli al minestrone, etc etc.

  2. Ovviamente risulteranno cotti dato che vengono bolliti nei vasetti, quindi sarĂ  sufficiente aggiungerli alla ricetta prescelta all’ultimo momento.

conserve e marmellate

Informazioni su Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Precedente Sugo di pomodori ciliegino e melanzane Successivo EnjoyFoodMagazine n°13

Lascia un commento