Crea sito

Cavatelli rossi alla ricotta con pesto alle noci

I Cavatelli (o cavatieddi) lo sapete già, sono la mia pasta home made preferita! Li faccio davvero spessissimo… e sul blog ne troverete tantissime versioni. Oggi voglio farvi vedere l’ultima che ho fatto, nata da un mix di altre versioni precedenti! Se cercate sul blog infatti troverete i cavatieddi rossi, i cavatieddi alla ricotta e ovviamente il pesto alle noci. Ora, il passo per arrivare ai Cavatelli rossi alla ricotta con pesto alle noci è stato davvero breve, alla prima occasione li ho fatti.

Il tempo per prepararli è davvero irrisorio (ok, io li ho preparati per due…. ma credetemi, è davvero una pasta super veloce da preparare). Dal momento dell’ impasto al momento di buttarli in acqua sono passati 40 minuti…. Ma vediamo nel dettaglio come farli.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2/3 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 150 g farina tipo 1
  • 150 g Farina 0
  • 250 g ricotta fresca
  • 50/60 g Passata di pomodoro
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Ammetto che la velocità di esecuzione è data anche dal fatto che ho usato il bimby per impastare… ovviamente si può usare con lo stesso risultato qualsiasi impastatrice… e ovviamente, impiegando giusto quaclhe minuto in più si può fare tranquillamente a mano.

  2. Inserire le due farine e la ricotta nel boccale e avviare in mod. Spiga per 30 secondi. Unire quindi la passata di pomodoro e il sale e impastare ancora per circa un minuto sempre in mod. Spiga fino ad ottenere un impasto che lasci il boccale praticamente pulito. (Se necessario regolarsi con la passata di pomodoro aggiungerne nel caso un cucchiaio o due in più).

  3. Impastare a mano giusto il tempo di compattare bene l’ impasto, quindi lasciarlo a riposare coperto con un canovaccio per 10/15 minuti.

  4. Nel frattempo che l’impasto riposi, passare alla preparazione del pesto. Vi rimando a questo mio Post precedente cosi da non creare confusione qui. In questo caso ne ho fatto metà dose, ovviamente se ne fate di più potrete conservarlo in frigo per qualche giorno (tenendolo sempre coperto con olio, mi raccomando).

  5. Appena finito di preparare il pesto (10 minuti sono più che sufficienti!) riprendere l’impasto e ricavarne tanti serpentelli che poi a loro volta diventeranno cavatelli. Ah, ricordatevi di metter su la pentola con abbondante acqua cosi, appena avrete finito di incavare i cavatelli rossi alla ricotta potrete già cuocerli. In alternativa potrete lasciarli coperti fino al momento di cuocerli, oppure, potrete congelarli se li cuocerete nei giorni successivi (per congelarli ovviamente dovrete stenderli su un vassoio e solo dopo che saranno congelati potrete metterli nei sacchetti da freezer).

  6. Ed eccoli qua, conditi con abbondante pesto, come piace a mio marito!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Lu.C.I.A. - tracucinaepc

Ciao! Io sono Lucia, Rofranese (SA) adottata Parmigiana con una grande passione per la cucina, soprattutto per la pasticceria... e con un occhio di riguardo all' home made. Nella mia cucina raramente (e in genere solo per provare) sono entrati piatti pronti (di quelli che tanto vanno di moda adesso...), io preferisco impiegare mezza giornata in cucina, ma preparare da sola qualsiasi cosa mio marito o io abbiamo voglia di provare! Come quella volta che, lui preso da un attacco improvviso di golosità mi ha chiesto se sapevo fare le piadine....... E la mia risposta è stata "Non le ho mai fatte, ma che ci vuole?" e nel giro di un' oretta eravamo a tavola a mangiare la mia prima piadina!!! :-) Ecco, questa sono io, non esistono sfide impossibili (almeno in cucina)...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *