Crea sito

FUNGHI TRIFOLATI IN PADELLA

Semplicissimi e Veloci: funghi trifolati in padella, un contorno sfizioso e genuino che si prepara in pochi minuti. Perfetti per accompagnare secondi piatti di carne e pesce o da servire come antipasto in più portate, adatti anche alla preparazione di scaloppine o straccetti di carne in padella ma non solo: con pollo al forno, con gli arrosti o per condimenti di primi piatti e risotti, sono davvero perfetti. I funghi trifolati sono tipici del Piemonte, e prendono il nome proprio dall’azione di “trifolare” ovvero spadellare con aglio, olio e prezzemolo e, in aggiunta per chi lo gradisce, anche peperoncino.

La ricetta è davvero molto semplice e dopo aver scelto la quanlità di fungo preferita, basterà affettarli e trifolarli in padella con un soffritto di aglio, olio e prezzemolo. Potete, infatti, usare i funghi champignon oppure i chiodini, i finferli, i porcini, i cardoncelli, o anche un mix di funghi misti. L’ideale sarebbe usare funghi freschi, proprio per consentirne la cottura in padella, ma sono perfetti da trifolare anche i funghi surgelati, avendo cura di non scongelarli prima di cuocerli per evitare che diventino mollicci.

Con questi funghi trifolati potete preparare deliziosi antipasti, magari per le occasioni in cui dovete realizzare un pranzo o una cena completa, per amici e parenti. Immaginate di servirli su crostini di pane caldo, polenta o su una pizza o focaccia: i funghi trifolati sono davvero molto versatili.

Ora non vi resta che leggere la ricetta, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.

QUI puoi trovare TUTTE le ricette con i FUNGHI!
QUI puoi trovare TUTTE le ricette con la FRIGGITRICE AD ARIA!

Iscriviti al Gruppo Facebook di Studenti ai Fornelli 

ricetta funghi trifolati in padella ricetta contorno antipasto
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Gli ingredienti sono idonei per servire i funghi trifolati come contorno o antipasto per 3-4 persone. Se dovrete preparare delle pizze o focacce abbiate cura di aumentare le dosi.
  • 400 gFunghi champignon (o chiodini, porcini, finferli, pleurotus..)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.peperoncino piccante
  • q.b.sale fino

Preparazione

La preparazione è molto semplice ma seguendo tutti i consigli otterrete dei funghi trifolati in padella perfetti!

COME FARE I FUNGHI TRIFOLATI

  1. Pulite i funghi. Eliminate il terriccio sul gambo usando un coltello affilato e raschiandolo delicatamente. Tamponate i funghi con un panno umido pulito ma, mi raccomando, non lavate i funghi.

  2. E’ importante non lavare i funghi in quanto tenderebbero ad assorbire acqua, essendo come spugne, e facendo risultare i funghi trifolati mollicci in cottura. Lo stesso consiglio vale in qualunque modo vogliate cuocere i funghi.

  3. Quindi, affettate i funghi in senso verticale, andando dal cappello verso il gambo. Non tagliateli molto sottili in quanto in cottura tendono a ridursi di volume.

  4. In una padella antiaderente fate soffriggere l’aglio con l’olio di oliva e il peperoncino piccante. Appena l’aglio soffrigge aggiungete i funghi avendo cura di mescolarli con un cucchiaio di legno, delicatamente.

  5. Non coprite con il coperchio perché il vapore che si crea tenderà ad inumidire e a rendere mollicci i funghi in cottura. La cottura è di una decina di minuti, fino a che non saranno morbidi ma sodi.

  6. Salate e aggiungete, a cottura ultimata, il prezzemolo fresco tritato. Eliminate l’aglio. I funghi trifolati sono pronti per essere gustati, caldi e gustosi.

CONSIGLI

I funghi trifolati si conservano in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 3 giorni. Si possono anche congelare in sacchetti per alimenti da scongelare all’occorrenza (direttamente in padella a fiamma bassa oppure in frigorifero lentamente: meglio no microonde!)

ASPETTA! PROVA ANCHE ALTRE RICETTE

Se cerchi altre ricette con i funghi prova il POLPETTONE RIPIENO con FUNGHI E SCAMORZA oppure le PAPPARDELLE con FUNGHI PORCINI e NOCI Senza Panna o ancora i CROSTINI DI POLENTA GRUYERE E FUNGHI.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.