Crea sito

COME STERILIZZARE I VASETTI per le conserve fatte in casa

Come sterilizzare i vasetti di vetro per le conserve: che siano marmellate, confetture, melanzane sott’olio oppure passate di pomodoro, la sterilizzazione dei barattoli è un passaggio fondamentale e necessario per poter gustare le conserve in tutta sicurezza evitando di incorrere in problematiche di salute come il botulino o intossicazioni alimentari.

Conservare gli alimenti in barattolo o vasetto è sin dall’antichità uno dei metodi più efficaci per poter gustare frutta e verdura anche fuori stagione, nelle versioni più comuni come preparazione di marmellate e confetture o anche per la preparazione di passata di pomodoro, pelati o pomodorini ma anche per verdure sottolio come zucchine, melanzane, peperoni, peperoncini ripieni.

Oltre alla sterilizzazione dei vasetti che conterranno gli alimenti è opportuno, però, provvedere sempre all’acquisto di nuovi tappi o coperchi e mai usare quelli già utilizzati in precedenza anche se sterilizzati. Questo impedirà la formazione di batteri o sostanze nocive alla salute dell’uomo. Tuttavia, se dovrete solo conservare per qualche giorno gli alimenti, ad esempio avanzi di cibo, in frigorifero, allora potrete utilizzare i coperchi anche già usati in passato, sterilizzandoli allo stesso modo! Il consiglio è quello di sterilizzare i vasetti e i tappi anche per l’uso quotidiano dei barattoli e non necessariamente per le conserve a lungo termine.

Esistono diversi metodi per sterilizzare i vasetti di vetro: che siano barattoli o bottiglie l’importante è che siano di vetro ed adatti alla cottura ad alte temperature. Si possono sterilizzare in forno, in microonde o con il metodo classico delle nonne, in pentola: in questo articolo trovate elencati tutti i metodi! Esiste un ulteriore metodo di sterilizzazione che prevede l’uso della lavastoviglie che io personalmente non ho mai sperimentato e che trovo poco efficace.

Iscriviti al Gruppo Facebook di Studenti ai Fornelli  
Seguimi su Pinterest per trovare facilmente le ricette

  • DifficoltàMolto facile
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Preparazione

1° METODO – STERILIZZARE I VASETTI IN FORNO

  1. Come sterilizzare i vasetti per le conserve fatte in casa – Metodo 1 Per la sterilizzazione in forno, si riscalda il forno dai 100° ai 150° massimo. 

  2. Disponete i vasetti e i coperchi sulla leccarda del forno, distanti l’uno dall’altro. Lasciateli in forno per circa 20-25 minuti dopodiché togliete i vasetti uno ad uno.

  3. Il tempo può variare anche a seconda della dimensione dei barattoli e della temperatura del forno. Vanno riempiti subito della conserva che preferite.

2° METODO – STERILIZZARE I VASETTI al MICROONDE

  1. Come sterilizzare i vasetti per le conserve fatte in casa – Metodo 2 Un altro metodo molto veloce, se ne siete provvisti, è la sterilizzazione al microonde:  lavate i barattoli con detersivo per i piatti.

  2. Sciacquateli per bene e poi riempite ogni vasetto con circa la metà di acqua. Programmate la temperatura al massimo (ovvero regolate la potenza del microonde) e lasciateli sino ad ebollizione (non più di un minuto servirà).

  3. Togliete i barattoli aiutandovi con presine o guanti da forno. Eliminate l’acqua e poneteli ad asciugare a testa in giù su di un canovaccio pulito. 

  4. Nota importante con questo metodo i tappi non possono essere sterilizzati a meno che non sia specificato nel libretto di istruzioni del vostro microonde che possono essere inseriti anche oggetti metallici come tappi: quindi vanno usati sempre tappi nuovi lavati accuratamente.

3° METODO – STERILIZZARE I VASETTI IN PENTOLA

  1. Come sterilizzare i vasetti per le conserve fatte in casa – Metodo 3 La sterilizzazione in pentola è il metodo più antico, più lungo ma forse quello più sicuro ed efficace.

  2. Ponete un canovaccio pulito sul fondo di una ampia pentola con bordi alti. Sistemateci i vasetti aperti ed i coperchi. Ponete un altro canovaccio tra i barattoli in modo da evitare che si tocchino e si rompino durante la bollitura.

  3. Riempite la pentola con acqua fredda e portate ad ebollizione. Lasciateli bollire per circa 35-40 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare completamente. Togliete i barattoli e i tappi dall’acqua e metteteli su un canovaccio pulito a testa in giù ad asciugare. 

  4. A seconda della quantità di barattoli (o bottiglie) che dovete sterilizzare potete usare un metodo o un altro. Se sono pochi il metodo del microonde è utile, se sono di più potete usare quello al forno o in pentola, a seconda anche delle dimensioni di pentole e forno che avete a disposizione.

  5. Ora conoscete tutto su come sterilizzare i vasetti.. siete pronti per preparare le conserve! Ecco alcune RICETTE per voi!

  6. 2020 confettura di ciliegie fatta in casa ricetta marmellata

CONSIGLI

Questi metodi andrebbero applicati ad ogni utilizzo di barattoli e vasetti, a prescindere dall’uso per conserve invernali.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “COME STERILIZZARE I VASETTI per le conserve fatte in casa”

  1. Sterilizzando i vasetti in acqua bollente, prima di metterci la marmellata devono essere completamente asciutti? Perché ci mettono tantissimo tempo ad asciugare del tutto. Se rimane qualche gocciolina di acqua cosa succede?

  2. Io li faccio bollire per 2/3 minuti in pentola…mi sembra sufficiente! Quando bolle…bolle e gli eventuali microbi muoiono! ….o no???

  3. salve,io li lavo in lavastoviglie poi metto nel loro interno un foglio di carta assorbente e chiudo il barattolo,al momento di utilizzarlo tolgo la carta e cambio il tappo,sbaglio?

  4. Ciao a tutti: avrei bisogno di una piccola info: come ormai ogni anno preparo i peperoncini ripieni sottolio ma, questa volta, in alcuni vasetti, durante il processo di bollitura, è entrata acqua (e uscito olio): nonostante il coperchio abbia fatto il classico “clic” che indica la chiusura ermetica, all’interno è rimasta dell’acqua: come posso fare? La mia idea sarebbe quella di togliere l’olio da tutti i vasetti, rimetterne di nuovo e ribollire il tutto con nuovi coperchi; è fattibile secondo voi o è meglio buttare via tutto? Mi piangerebbe il cuore farlo: sto parlando di circa 10 vasetti colmi di peperocini.
    Vi ringrazio!

    1. Ciao Chiara, che peccato.. erano nuovi i coperchi? Io questi peperoncini ripieni non li faccio bollire, come tutte le conserve sott’olio, come puoi leggere nella ricetta. Sinceramente non mi sento di darti un consiglio, questo argomento è molto delicato.. tuttavia potresti provare a levare l’acqua e li conservi in olio, secondo me dovresti già poter risolvere. https://blog.giallozafferano.it/studentiaifornelli/peperoncini-piccanti-sottolio-tonno/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.