PASTIERA NAPOLETANA – con crema pasticcera

Ci sono tante variazioni sulle pastiere di grano , una che mi ha incuriosito è stata la versione con crema pasticcera di Sal de Riso che ho visto fare alla prova del cuoco.
Mi sono detta ok, dai proviamoci.

Anche questa è una versione deliziosa, molto delicata, più da pasticceria rispetto alla  rustica classica napoletana.

Ingredienti per la pasta frolla ( per due stampo da 24 cm e uno stampo da 28 cm)

  • Farina 00 500gr
  • Burro 300gr
  • Zucchero 200gr
  • Tuorli d’uovo 3
  • Uovo intero 1
  • Sale 1 pizzico
  • Limone buccia grattugiata 1

Ingredienti per il ripieno

  • Ricotta di mucca 500gr
  • Crema pasticcera 350gr ricetta qui 
  • Zucchero 400gr oppure meta di zucchero normale o meta di vanigliato come fa’ Sal de Riso
  • Uova intere 6
  • Grano precotto 750 gr 1 barattolo
  • Latte 200ml
  • Limone scorza 1
  • Cannella 1 cucchiaino raso
  • Fialetta di acqua millefiori o fiori d’arancio
  • Canditi 150 gr

Pastiera di grano ricetta napoletana cucinare crostata con crema pasticcera Sal di Riso dolce Pasqua easter dessert blog food cucina PASTIERA NAPOLETANA – con crema pasticcera

PREPARAZIONE:
Ripieno:

Versiamo il grano nel latte , aggiungiamo la buccia del limone e mettiamo a cuocere sul fuoco fino a che non diventa tutto cremoso.
Lasciamo raffreddare e intanto prepariamo la ricotta.

Si potrebbe anche lasciarla in frigo un giorno cosi da risultare piu’ asciutta.Poi amalgamiamo con lo zucchero semolato normale e zucchero vanigliato fino a rendere la ricotta bella liscia.

Poi poco per volta aggiungiamo al composto di zucchero e ricotta il grano precotto (sempre mentre amalgamiamo con la frusta), le  uova intere, la crema pasticcera classica, i canditi  senza aromi chimici fatti a cubetti, un cucchiaino di acqua di fior di arancio, la cannella, un bicchierino di latte e continuiamo ad amalgamare tutto e per finire una grattugiata di buccia di arancia fresca. Mettiamo da parte a prendere sapore.

Frolla:

Facciamo una fontana sulla spianatoia con la farina a cui al centro metteremo il burro, lo zucchero , l’uovo intero e i tuorli d’uovo, un pizzico di limone grattugiato e la vaniglia.
Per fare prima possiamo anche prepararlo col mixer. Compattiamo in un panetto avvolgiamo in pellicola trasparente. Lasciamo riposare in frigo 30 minuti in modo che la frolla si compatti.

Per finire: Foderiamo una teglia di alluminio tipica per pastiere, ma potete fare anche con quella per crostate classica, imburrata e infarinata, con la frolla preparata cercando di lasciare alti i bordi.
Mettiamo al centro il ripieno e ricopriamo la superficie con strisce di pasta frolla, di solito bastano 4 per ogni lato.
Cottura: Inforniamo a 170° per 45/50 minuti fino a quando la frolla si gonfia un po e risulta bella dorata.

Serviamo: spolverizzando con zucchero a velo.

[line]Durano dal giovedì santo alla domenica di Pasqua. Si conserva bene in luogo fresco, più riposa e piu’ è buona![line]
Pastiera di grano ricetta napoletana cucinare crostata con crema pasticcera Sal di Riso dolce Pasqua easter dessert blog food cucina

Se non amate molto i canditi e il grano c’è chi ne frulla la metà al mixer, un po come faccio io per renderla ancora più cremosa.

pastieraok1b1 PASTIERA NAPOLETANA CLASSICA

Pastiera crostata ricetta Pasqua easter Giallozafferano blogGz ricetta cucinare foto blog tutorial pasquetta Italia campania colazione merenda dessert PASTIERA DI RISO AL CIOCCOLATO

pastiera2b PASTIERA RISO CLASSICA

Colomba Pasqua Pasquale ricetta lievitato dolce Statusmamma blogGz giallozafferano ricetta cucinare passo passo foto blog tutorial COLOMBA PASQUALE CIOCCOLATO BIANCO PISTACCHI

(Visited 9.098 times, 1 visits today)

Pubblicato da Sonia Lunghetti

Una mamma ai fornelli

2 Risposte a “PASTIERA NAPOLETANA – con crema pasticcera”

  1. Da quando avevo 10 anni (e ne ho 56) faccio ogni Pasqua almeno 7/8 pastiere, perché amici e parenti vogliono solo la mia. A parte le dosi leggermente diverse dalle mie ormai collaudate, ho un paio di suggerimenti: sbattere a parte i tuorli per bene prima di unirli alla ricitta, mettere solo cedro a pezzettini piccolissimie in quantità inferiore, passare un terzo del grano per raffinare l’impasto e inserire piano solo all’ultimo i bianchi montati a neve ferma. Provare per credere!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.