Fregola con Sciarrano (pesce barchetta)

Il Serranus scriba, denominato sciarrano ma anche “pesce barchetta” dai pescatori genovesi, è un pesce appartenente alla famiglia Serranidae. La sua forma e i suoi colori lo rendono molto particolare e interessante da osservare, oltreché molto utile per l’individuazione dei polpi. La sua popolarità è alta in quanto presente a diverse profondità e a distanze diverse dalla costa, dunque è facile incontrarlo sia per chi pesca sia per chi svolge attività in mare

  • DifficoltàAlta
  • CostoMolto economico
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gfregola
  • 5pomodori
  • q.b.Sciarrano
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainobottarga di muggine
  • 2 lbrodo di pesce

Preparazione

  1. Come prima cosa dovete procuratevi il pesce, visto che lo sciarrano non si trova nelle pescherie, comprate una canna da pesca e delle esche, io ho usato i gamberetti surgelati dell’eurospin.

  2. Questo è quello che ho preso, ci sono due bavose, uno non so cosa sia e cinque sciarrani. Le due bavose e quello non identificato usateli interi per fare il brodo di pesce

  3. Togliete la testa e la coda e sfilettate per bene il pesce, attenzione a non lasciare le lische.

  4. tagliate a strisce o cubetti il pesce sfilettato

  5. Fatelo rosolare per due minuti circa in poco olio e mettete da parte.

  6. Con le teste, le code, le lische e con le due bavose fate il brodo di pesce (aggiungete prezzemolo, aglio e quello che vi pare). Fate cuocere per almeno 60 minuti a fuoco basso e coperto.

  7. Nella stessa padella dove avete fatto rosolare i filetti di pesce, mettete i pomodorini e fateli cuocere per circa 5 minuti per lato, anche meno, insomma vedete voi. Mettete da parte

  8. Tostate la fregola sempre nella stessa padella e poi cuocete come se fosse un risotto, aggiungendo poco alla volta il brodo e mescolando spesso.

  9. Aggiungete i pomodori e quando è pronta banche i filetti di pesce e fate riposare per almeno 5 minuti.

  10. Impiatatte e mangiate. P.S. avevo delle cozze avanzate dal pranzo e le ho messe a fine cottura giusto per riscaldarle.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.