Crea sito

Cotolette di cavolfiore al forno

Le cotolette di cavolfiore al forno, preparate senza uova, sono un contorno leggero e delizioso.
Infatti, pur non essendo fritte, diventano comunque croccanti e saporite.
Per la panatura di queste cotolette ho scelto di non usare uova, ma di preparare una pastella a base di acqua e farina così come faccio spesso quando devo impanare carne o verdure.
In questo modo questo contorno può essere servito anche a persone intolleranti o che per vari motivi non mangiano uova.
Non c’è bisogno di sbollentare il cavolo. La cottura in forno sarà sufficiente per renderlo morbido all’interno e croccante fuori.
Naturalmente non pensiate di ottenere un risultato identico alla frittura, la differenza c’è e si sente, ma per chi vuole gustare un contorno sfizioso, ma allo stesso tempo sano e light questa è la ricetta ideale.

Cotolette di cavolfiore al forno
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2-3 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
336,54 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 336,54 (Kcal)
  • Carboidrati 56,08 (g) di cui Zuccheri 5,88 (g)
  • Proteine 11,65 (g)
  • Grassi 8,84 (g) di cui saturi 1,58 (g)di cui insaturi 1,42 (g)
  • Fibre 6,08 (g)
  • Sodio 945,03 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 200 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 1cavolfiore (circa 500 g)
  • 100 gfarina 0
  • 180 gacqua
  • 1 cucchiaioprezzemolo tritato
  • pangrattato
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Tagliare le foglie esterne del cavolfiore ed eliminare il torsolo scavando un po’ per toglierlo alla radice.

    Lavare il cavolfiore sotto al rubinetto, farlo sgocciolare bene e poi tagliarlo a fette di circa un centimetro di larghezza.

    Tenere anche eventuali pezzettini che si romperanno.

  1. In una scodella sufficientemente larga da accogliere le fette di cavolfiore mettere la farina.

    Aggiungere una piccola parte dell’acqua e cominciare a mescolare ottenendo una pastella molto densa.

    Lavorare bene per non far formare grumi.

    Aggiungere piano piano anche l’altra acqua. Alla fine avremo una pastella fluida e non troppo densa.

    In un altro piatto largo mettere il pangrattato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe.

  1. Cotolette di cavolfiore al forno

    Passare le fette di cavolfiore prima nella pastella facendole sgocciolare bene, poi nel pangrattato in modo che ne vengano interamente ricoperte.

    Ricoprire di pastella e di pangrattato anche i pezzettini più piccoli di cavolfiore.

    Saranno quelli più croccanti e deliziosi.

    Adagiare il cavolfiore impanato su una teglia rivestita di carta forno e spennellarlo di olio extravergine di oliva sia da un lato che dall’altro.

    Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi ventilato per 30 minuti.

    Una volta pronte salare ancora leggermente le cotolette di cavolfiore e servirle ancora calde.

I consigli di Dany

Le cotolette di cavolfiore al forno senza uova sono ottime gustate calde appena pronte, ma sono altrettanto deliziose anche a temperatura ambiente.

Se avanzano possono essere conservate in frigorifero per due o tre giorni al massimo.

Scaldatele in forno per farle ritornare come appena fatte.

Se non vi piace l’idea di mettere il prezzemolo tritato nella panatura, lo potete omettere oppure sostituirlo con un’altra erba aromatica.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.