Crea sito

Arrosto di maiale alla birra

L’arrosto di maiale alla birra è un secondo piatto raffinato e molto delicato, la cui preparazione con la birra, lo rende un piatto originale e di sicuro effetto. L’arrosto è uno dei piatti classici più famosi della cucina italiana, ma prepararlo con la birra lo rende sicuramente anche originale. La particolarità dell’arrosto di maiale alla birra sta nell’avvolgerlo nella pancetta e nella marinatura alla birra, per una notte intera.

Per la ricetta mi sono ispirata a GialloZafferano.

Arrosto di maiale alla birra

Arrosto di maiale alla birra

Ingredienti per 6 persone:

  • 1,2 kg di carne di maiale
  • 60 g di pancetta a fette
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano
  • 3 rametti di rosmarino
  • 1 l di birra chiara
  • un dado vegetale
  • 60 g di burro
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe in grani q.b.
  • preparato di erbe per arrosto q.b.
  • farina 00 q.b.

Preparazione:

Per preparare l’arrosto di maiale alla birra innanzitutto, bisogna preparare il pezzo di carne la sera prima di cucinarlo. Quindi avvolgete il pezzo di maiale nelle fette di pancetta e poi legatelo con dello spago da cucina (se non lo sapete fare, cliccate qui per seguire il tutorial di Giallo Zafferano)… io me lo faccio già legare dal mio macellaio, così faccio prima!!!

Poi lavate e pelate la carota, sbucciate e lavate la cipolla, lavate anche le coste di sedano ed eliminatene i filamenti aiutandovi con un pelapatate e tagliate tutta la verdura a tocchetti. Mettetela in una ciotola capiente, assieme al pezzo di maiale, a qualche chicco di pepe nero in grani e a tre rametti di rosmarino. Versateci sopra la birra, coprite la ciotola con della pellicola per alimenti e lasciate marinare in frigorifero per tutta la notte.

Il giorno dopo, scolate la carne, mettendo da parte la marinatura e cospargetela, dopo averla asciugata con della carta assorbente, di preparato di erbe per arrosto.

Dopo, scolate dalla birra le verdure, eliminate i rametti di rosmarino e il pepe in grani e mettetele a rosolare, in un tegame, con l’olio evo, il burro e il dado vegetale, che io preparo in casa, quindi genuino e senza glutammato (cliccate qui per la ricetta). Quando la cipolla si sarà imbiondita, aggiungete la carne di maiale e fatela rosolare da tutti i lati.

Quando la carne si sarà ben rosolata, continuate la cottura, aggiungendo poco alla volta, un mestolo della birra messa da parte. Continuate la cottura, a fuoco basso, per circa un’ora e mezza.

Al termine della cottura, che avrete verificato infilando i rebbi di una forchetta nell’arrosto (se entrano facilmente l’arrosto è cotto), mettete il pezzo di carne da parte e frullate, con un frullatore ad immersione (minipimer), il fondo di cottura. Fatelo addensare sul fuoco, regolate di sale (mi raccomando perché il dado insaporisce molto) e aggiungeteci un po’ di farina setacciata, che servirà a rendere più densa la salsa.

Servite l’arrosto di maiale alla birra, su di un piatto da portata, tagliato a fette, accompagnato dalla salsa alla birra, che servirete in una salsiera.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.