Crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle

La crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle è un dolce insolito ma molto saporito ed energetico. Quello di reidratare i fichi secchi è una vecchia tecnica che usavano le contadine salentine di un tempo. In estate facevano scorta di fichi vista l’abbondanza di alberi presenti sul territori e in inverno si inventavano mille maniere per riutilizzarli.

La ricetta che vi presento oggi è una rivisitazione di una torta buonissima, ma ritengo che la pasta frolla possa dare a questo dolce un tocco di sapore e di gusto in più.

Io la preparo spessissimo soprattutto come conclusione per una cena accompagnata da un vino dolce ma va benissimo anche come dolce per la prima colazione. Fate voi!

Potete seguire le mie ricette anche su Facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/prontiatavola/

Crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    45 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 220 g
  • Zucchero 100 g
  • Burro 120 g
  • Scorza di limone (grattugiata) q.b.
  • Tuorli 3
  • Fichi secchi 6
  • Mandorle pelate 40 g
  • confettura di fichi 150 g
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. Crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle

    Per la crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle iniziate con il mettere a bagno in una ciotola piena di acqua tiepida i fichi. Nel frattempo preparate la pasta frolla lavorando la farina con il burro, lo zucchero, le uova, la scorza di limone e il pizzico di sale. Impastate velocemente e formate un panetto he metterete a riposare in frigo per 30 minuti.

    Prendete i fichi secchi che si saranno ammorbiditi e, con l’aiuto di un coltello, sminuzzateli quanto più possibile. Metteteli in una ciotola insieme alle mandorle ridotte a pezzetti e alla confettura di fichi. Amalgamate il tutto in modo omogeneo e lasciate da parte.

    Prendete la pasta frolla e disponetela in una tortiera in precedenza imburrata e infarinata, lasciandone un pochino per le striscioline di decorazione. Versate i fichi con le mandorle e la marmellata e coprite con la restante pasta che disporrete a grata. Cuocete in forno già caldo per 40 minuti a 180 gradi. Buon appetito da Pronti a Tavola

Note

IN questa ricetta vi indico l’uso della marmellata di fichi: potete sostituirla con marmellata di agrumi o confettura di mele.

Precedente Spaghettoni cremosi ai due funghi Successivo Paste secche alle mandorle

2 commenti su “Crostata ai fichi secchi reidratati e mandorle

  1. Roberta Ricci il said:

    Buongiorno, ho provato questa ricetta e i fichi reidratati sono una vera scoperta! Si possono mettere a bagno anche nel liquore?

Lascia un commento