Crea sito

Panzerotti tonno e cipolla

I panzerotti tonno e cipolla sono una variante sfiziosa dei classici panzerotti baresi.
E già … Chi ha detto che i panzerotti debbano essere farciti solo con pomodoro e mozzarella? Queste fragranti mezzelune di massa lievitata, tipici della cucina pugliese, si prestano ad essere impreziositi con tanti ingredienti sfiziosi e gustosi, come ad esempio carne macinata, cime di rapa, scamorza affumicata, salame piccante, ricotta forte ….
Oggi vi propongo una farcitura prelibata e molto particolare a base di cipolla, tonno e olive baresane. Sono certa che vi conquisteranno al primo assaggio!
Seguitemi nella preparazione e vi spiegherò tutti i segreti per prepararli, perché il procedimento è molto semplice, ma come tutte le cose semplici, nasconde delle insidie e richiede degli accorgimenti

panzerotti tonno e cipolla
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzionicirca 25 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 350 gfarina 00
  • 150 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 20 gsale fino
  • 20 mlolio extravergine d’oliva
  • 10 gzucchero
  • 25 glievito di birra fresco
  • 300 mlacqua

Per il ripieno:

  • 1 kgcipolle
  • 70 golive baresane
  • 300 gtonno sott’olio
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • 40 gpecorino grattugiato
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Iniziamo la preparazione dei panzerotti tonno e cipolla dalla preparazione della massa: io ho usato la planetaria, ma potete procedere a mano o con il bimby.

    Scaldiamo l’acqua in un pentolino (dovrà essere solo tiepida, non bollente). Trasferiamone un pò in un bicchiere.

    Aggiungiamo un cucchiaino di zucchero.

    Uniamo il panetto di lievito sbriciolato con le mani e sciogliamolo.

  2. Uniamo nel boccale della planetaria: la farina, la semola rimacinata, il sale e l’olio.

    Azioniamo la macchina, a velocità medio-bassa e dopo qualche istante uniamo anche il lievito (sciolto nell’acqua con lo zucchero) e poi, man mano, anche la restante acqua tiepida, a filo.

    Aumentiamo la velocità e lasciamo lavorare la planetaria fino a quando la massa non inizierà ad incordarsi sul gancio.

  3. Consiglio: se la massa dovesse risultare un pochino appiccicosa, fermiamo la macchina ed aggiungiamo un’altra spolverata di farina. Quindi, riazioniamola e continuiamo ad impastare fino a quando la massa sarà perfettamente incordata al gancio e si staccherà con facilità.

    Dovremo ottenere un impasto elastico e ben lavorato.

    Questo è uno dei segreti per una perfetta riuscita.

  4. Appena ben lavorata ed incordata, preleviamo la massa e, con le mani, diamole velocemente una forma sferica.

    Trasferiamola in una ciotola rivestita con un canovaccio leggermente infarinato.

    Lasciamola lievitare, in un luogo tiepido ed asciutto, per almeno 2 ore.

  5. Nel frattempo, dedichiamoci alla preparazione del ripieno.

    Per prima cosa, sbucciamo le cipolle, sciacquiamole e tagliamole, dapprima in due e poi a fette non troppo sottili.

    In una capiente padella antiaderente aggiungiamo un po d’olio ed uniamo le cipolle.

    Insaporiamole con un pizzico di sale.

  6. Lasciamole cuocere, coperte con il coperchio per circa 30 minuti.

    Le cipolle dovranno cuocere e appassire lentamente, a fuoco basso!

    Di tanto in tanto, controlliamo la loro cottura e, se occorre, aggiungiamo un pò d’acqua (circa mezza tazzina) per evitare che brucino e si cuociano perfettamente.

  7. Quando le cipolle risulteranno ben appassite e tutto il liquido si sarà asciugato spegniamo il fuoco e lasciamole raffreddare completamente.

  8. Sgoccioliamo il tonno dall’olio in eccesso e trasferiamolo all’interno di una ciotola capiente.

    Sgraniamolo accuratamente con una forchetta

  9. Aggiungiamo anche: le cipolle (eventualmente ben sgocciolate dai liquidi in eccesso), le olive (precedentemente denocciolate e tagliate a pezzetti), un po di pepe ed un’abbondante manciata di pecorino grattugiato.

    Amalgamiamo bene il tutto .

  10. Il nostro ripieno è pronto!

    Trascorso il tempo necessario per la lievitazione, possiamo procedere alla preparazione dei panzerotti tonno e cipolla.

    Consigli:

    1– la massa dovrà essere ben lavorata ed elastica

    2– man mano che andiamo a prelevare le porzioni di impasto, teniamo la restante massa sempre coperta all’interno del canovaccio, in modo che non si secchi.

    3– Dovremo ricavare dei dischi sottili, tirando e stendendo bene la massa con il mattarello

    4– prima di sigillare i bordi, pressiamo delicatamente sul condimento per assicurarci che sia fuoriuscita tutta l’aria (questo eviterà che possano aprirsi in frittura)

    5– sigilliamo molto accuratamente i bordi, dando al panzerotto una forma simile ad una mezzaluna

    6– di volta in volta, conserviamo i panzerotti sotto un telo o una tovaglia in modo da evitare che prendano aria e si secchino. L’ideale sarebbe prepararli in due: un’addetta/o alla farcitura e chiusura ed un’altra/o alla frittura

    7– Prima di passare alla frittura, ri-sigilliamo i bordi pressando con le con le dita

    8– Friggiamone pochi alla volta, in abbondate olio, ben caldo!

  11. Preleviamo una porzione di massa (copriamo la restante con il canovaccio) e porzioniamola formando delle palline, più o meno delle stesse dimensioni.

  12. panzerotti

    Stendiamo ogni pallina sul piano di lavoro, appiattendola con il palmo della mano.

    Con il matterello, leggermente infarinato, andiamo a formare un disco, abbastanza sottile ed omogeneo.

  13. Posizioniamo al centro il ripieno.

    Basterà poi chiudere il cerchietto ottenuto formando una mezzaluna, far fuoriuscire l’aria.

  14. Poi, sigillare accuratamente i bordi con le dita (aiutandoci con un po di farina).

  15. Man mano disponiamo i panzerotti tonno e cipolla sotto una tovaglia, ben coperti, in modo che non si secchino prima di poter procedere con la frittura.

    Possiamo procedere con la frittura.

    Mettiamo sul fuoco una capiente padella con abbondante olio di arachide ed aspettiamo che arrivi in temperatura.

  16. Prima di friggere, ri-sigilliamo per sicurezza i bordi dei panzerotti, man mano che andremo a friggerli!

    Friggiamo i panzerotti, pochi per volta, in abbondante olio bollente, in modo tale che affondino quasi totalmente, girandoli delicatamente da entrambi i lati.

  17. Appena saranno ben dorati e croccanti (basteranno 1-2 minuti) possiamo sgocciolarli e disporli su un vassoio con carta assorbente, in modo che perdano l’olio in eccesso

  18. panzerotti tonno e cipolla

    I panzerotti tonno e cipolla saranno ottimi sia caldi che tiepidi!

    Vedrete che bontà! Sono certa che andranno a ruba e piaceranno a tutti!

  19. panzerotti tonno e cipolla

    E se per caso dovesse avanzare un po di impasto preparate le frittellericetta qui

    Per la ricetta dei panzerotti con pomodoro e mozzarella cliccate qui

    Per la ricetta dei panzerotti con cime di rapa cliccate qui

    Per la ricetta dei panzerotti con carne macinata cliccate qui

    Per la ricetta dei panzerotti con scamorza e salame piccante cliccate qui

    Per la ricetta dei panzerotti al fornocliccate qui

  20. Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina

    Facebook (cliccando qui) ,

    su Instagram (cliccando qui),

    su Pinterest (cliccando qui)

    e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori !

    Potete seguirmi anche su YouTube (troverete il mio canale cliccando qui) e restare aggiornati anche sulle mie video-ricette.

    Scorrendo in fondo alla pagina troverete altre mie ricette consigliate

    Per tutte le altre ricette visitate il mio blog–> cliccando qui.

    Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose.

    Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi

    Isabella

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *