PACCHERI ALL’ORTOLANA

PACCHERI ALL’ORTOLANA – Ricetta di Piero Benigni – Un piatto semplice, buono e profumato, vero trionfo della cucina mediterranea e dei suoi sapori. Va bene in ogni stagione e su ogni tavola, fatelo anche voi!

Paccheri all'ortolana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

  • 160 gPaccheri
  • 1Zucchina
  • 1Scalogno
  • 10Pomodorini
  • 4 cucchiaiPassata di pomodoro
  • 5Carciofini sott’olio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 2 foglieBasilico
  • 1 cucchiaioSalsa di olive nere oppure 5 olive tritate finemente
  • q.b.Parmigiano o pecorino grattato

Per i paccheri all’ortolana vi serviranno

  • Fornello
  • Padella
  • Pentola
  • Tagliere
  • Coltello
  • Forchettone di legno

Preparazione

Questo è un piatto nato un po’ per caso, perché volevo provare l’accostamento tra salsa di olive nere e passata di pomodoro, accompagnate da altre semplici verdure per condire la pasta. Il risultato è stato così buono che ne ho fatto una vera e propria ricetta, certamente semplice, ma non per questo meno saporita e profumata.

Ovviamente gli ingredienti non sono immutabili: potete infatti usare un po’ di cipolla al posto dello scalogno, un carciofo crudo non grande al posto di quelli sott’olio o ancora un pomodoro fatto a pezzetti invece dei pomodorini.

Le olive nere ci stanno assai bene: se avete la salsa (vedi link in fondo) mettetene un cucchiaio raso, altrimenti tritatene di nere o di verdi e andrà bene lo stesso. Iniziate tritando zucchina e scalogno e metteteli in padella con 3 cucchiai d’olio di oliva.

Se usate carciofo crudo, fatelo a fettine sottile e mettetelo subito con la zucchina, altrimenti dopo 10 minuti aggiungete i carciofini sott’olio a pezzi, i pomodorini fatti a metà, la passata di pomodoro e un cucchiaio raso di salsa di olive nere oppure 4 o 5 olive tritate.

Fate andare a fuoco dolce per qualche minuto, poi aggiungete i paccheri quando saranno al dente e terminate la cottura per un minuto o due nella padella, aiutandovi con un po’ dell’acqua di cottura se necessario. Servite il piatto spolverato di prezzemolo tritato e con parmigiano o pecorino grattato.

Ci sta bene una foglia di basilico tritata a mano all’ultimo momento.
  1. Paccheri all'ortolana

    Gli ingredienti prima di essere tritati

  2. Gli ingredienti in padella

  3. Paccheri all'ortolana

    Il condimento pronto in attesa della pasta

Nella improbabile ipotesi che avanzino, questi paccheri si conservano 2 giorni in frigorifero tenuti in un contenitore chiuso o protetti con pellicola da cucina. Si possono congelare e durano 3 mesi nel freezer.
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.