Pinzone soffice con pancetta

Un lievitato soffice e gustosissimo, molto semplice da preparare, ottimo tagliato a pezzetti e servito nel cestino del pane, oppure aperto a metà e farcito. Non è il tradizionale pinzone ferrarese, ma nel gusto e nella morbidezza si avvicina molto, e vi assicuro che è davvero buonissimo! L’impasto si fa con lo strutto, questo ingrediente non si può sostituire perché è quello che dà la giusta consistenza e sapore… certo non è leggero, ma basta non esagerare con la quantità! Provate anche voi questa ricetta!

pinzone con pancetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni1 teglia
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ho usato la classica pancetta arrotolata affettata sottile, volendo potete sostituirla (anche solo in parte) con del prosciutto crudo.
  • 250 gFarina 00
  • 250 gFarina 0 (o manitoba)
  • 70 gStrutto
  • 250 mlAcqua
  • 7 gLievito di birra secco
  • 1 cucchiainoSale
  • 2 cucchiainiZucchero
  • 170 gPancetta arrotolata
  • 1 cucchiaioOlio extravergine d’oliva (per spennellare la superficie)
  • q.b.Sale grosso (o sale aromatizzato alle erbe)

Strumenti

Potete anche impastare a mano, in una ciotola o con la classica fontana.
  • Planetaria con gancio per impastare
  • Ciotola
  • Teglia da forno 30×40 cm

Preparazione

  1. Mettete nella planetaria (oppure sul piano di lavoro se impastate a mano) le farine miscelate con il lievito secco e lo zucchero.

    Distribuite lo strutto spezzettato con le mani e iniziate ad impastare a velocità bassa.

  2. Versate a filo l’acqua (a temperatura ambiente) e continuate a mescolare per farla assorbire.

    Quando inizierà a formarsi una palla omogenea, aggiungete la pancetta tritata finemente e il sale. Se volete che si sentano i “ciccioli” di pancetta, potete tagliarla più spessa.

    Impastate a velocità media per 4-5 minuti, fino ad ottenere un composto liscio, compatto e abbastanza morbido, che si stacca bene dalle pareti senza lasciare residui.

  3. Mettete la palla in una ciotola, coprite con della pellicola e lasciate lievitare in luogo riparato fino a raddoppio. Serviranno dalle 2 alle 3 ore, a seconda della temperatura.

    Nella stagione fredda, potete far lievitare l’impasto nel forno spento con luce accesa, oppure precedentemente riscaldato a 40-50°.

  4. pinzone ferrarese

    Al termine della lievitazione, ungete una teglia rettangolare e disponete al suo interno l’impasto, senza maneggiarlo eccessivamente.

    Fate lievitare (sempre coperto con la pellicola o con un canovaccio) per altri 30-40 minuti.

    Trascorso il tempo, con un coltello fate delle incisioni sulla superficie, creando una sorta di griglia, come vedete nella foto. Spennellate infine con un’emulsione di acqua e olio extravergine, e cospargete con del sale grosso (o sale alle erbe).

  5. Mettete il pinzone in forno ventilato a 190°, e fate cuocere per 25-30 minuti, fino a leggera doratura.

    Tempo di cottura e temperatura dipendono dal vostro forno, regolatevi come quando cuocete una normale focaccia.

  6. A cottura ultimata, sfornate e tagliate il pinzone soffice con pancetta a quadrati.

    E’ ottimo sia caldo che tiepido, accompagnato con salumi, formaggi o verdure.

Note

Provate anche la Focaccia con semola di grano duro!

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi su Facebook, o su Pinterest!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pelledipollo

Mi chiamo Anna, amo sperimentare ricette sempre nuove, che abbiano ingredienti semplici ed economici. I miei piatti sono leggeri e veloci da realizzare, adatti a chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto e alla soddisfazione della cucina fatta in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.