Crea sito

Caprese in terrina

La caprese in terrina è un modo simpatico di portare a tavola un classico della cucina italiana preparandolo con largo anticipo e facendo anche bella figura coi vostri commensali.

La caprese in terrina è l’ideale per una fresca e leggera cena d’estate in terrazza, ottimo anche come antipasto.

Gli ingredienti sono i soliti ma viene utilizzata un po’ di gelatina per tenere la caprese in terrina in forma.

caprese in terrinaCAPRESE IN TERRINA

INGREDIENTI (per 4/5 persone):

  • 1 kg di pomodori maturi
  • 500 g di mozzarella fior di latte
  • una decina di foglie di basilico
  • 250 ml di brodo vegetale filtrato
  • 8 g di gelatina in fogli
  • 1 cucchiaio di pesto alla genovese
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Lavate i pomodori e incideteli a croce nella parte inferiore; scottateli in acqua bollente per 30 secondi, lasciateli intiepidire ed eliminate la pelle; tagliateli in quattro parti ed eliminate i semini, otterrete così delle falde di pomodoro.

Affettate la mozzarella ad uno spessore di 1/2 centimetro, asciugate con carta assorbente e condite con sale e pepe.

Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti; strizzatela e fatela sciogliere completamente nel brodo vegetale bollente.

Versate nel fondo di uno stampo per plumcake da 25 cm di lunghezza, foderata con pellicola, un leggero strato di gelatina, proseguite con uno strato di pomodoro, salate, aggiungete pochissima gelatina, le fette di mozzarella e qualche foglia di basilico spezzettata.
Alternate il pomodoro e la mozzarella versando, tra uno strato e l’altro, la gelatina; terminate l’ultimo strato col pomodoro.

Versate la gelatina rimasta, coprite con la pellicola da cucina e mettete a riposare in frigorifero per almeno 2 ore mettendo un peso sopra.

Poco prima di servire, sformate la caprese in terrina su un piatto da portata, elminate la pellicola e tagliatele a fette spesse, distribuite sopra il pesto diluito con un po’ dolio ed un cucchiaio d’acqua condito con sale e pepe.

Se volete seguirmi per restare sempre aggiornati trovate qui la mia pagina Facebook, Twitter e Google+

 Fonte: rivista Coop “Fior fiore in cucina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.