Crea sito

CANNOLI SICILIANI AL FORNO ricetta originale

I cannoli siciliani al forno sono la squisita variante del classico CANNOLO SICILIANO fritto, un’antica specialità di alcuni paesi dell’ennese, altrettanto buonissimi ma più leggeri, che si sciolgono letteralmente in bocca. Una golosità da assaggiare assolutamente!

La “scorcia” viene preparata con una frolla tutta siciliana, che sul luogo viene chiamata “pasta tennira” appunto per la sua delicatezza e friabilità, in cui è indispensabile l’uso della “saime” (lo strutto).
E’ lo stesso impasto che si utilizza per altri dolci tipici, come gli INFASCIATELLI e le CASSATELLE DI AGIRA, e che può variare leggermente a secondo che si desideri più o meno friabile.

I cannoli al forno una volta venivano preparati solo a Carnevale, così come a Pasqua o a Natale, mentre oggi le “scorce” si trovano anche in vendita per essere esportate ovunque.

Il nome di questi dolci tipici deriva dai pezzi di canna in cui vengono avvolte le sfoglie della “pasta tennira” per confezionare i cannoli. Oggi le canne sono state sostituite da stampi tubolari in latta o in acciaio, ma tante famiglie ancora le usano.

La sfoglia per la “scorcia” dei cannoli al forno non deve essere tirata in modo troppo sottile, come per i cannoli fritti, bensì ad uno spessore circa di 5 millimetri.
Questa può essere ritagliata a dischi (come per quelli fritti) ma, solitamente si ritagliano dei rettangoli che vengono avvolti man mano negli stampi.
A Troina, invece, si può trovare la scorcia a spirale, formata da strisce lunghe e larghe 2 cm che vengono avvolte attorno al cannello.

La tradizione vuole che i cannoli siciliani al forno siano ripieni di ricotta di pecora ma, secondo i gusti personali si possono farcire con crema pasticcera (bianca o al cioccolato) o crema al latte.

cannoli siciliani al forno V
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 cannoli
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
498,56 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 498,56 (Kcal)
  • Carboidrati 58,16 (g) di cui Zuccheri 32,91 (g)
  • Proteine 12,85 (g)
  • Grassi 24,74 (g) di cui saturi 11,01 (g)di cui insaturi 12,44 (g)
  • Fibre 2,54 (g)
  • Sodio 64,98 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 136 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

INGREDIENTI

PER LA FROLLA dei cannoli siciliani al forno

  • 250 gfarina Maiorca (grano tenero di tipo 1) (antico grano siciliano macinato a pietra)
  • 100 gstrutto
  • 60 gzucchero
  • 50 guova (1 medio)
  • 20 gfarina (per lo spolvero)

PER LA CREMA DI RICOTTA

  • 500 gricotta di pecora (ben asciutta)
  • 150 gzucchero
  • 1 cucchiainocannella in polvere (facoltativo)

PER LA RIFINITURA DEI CANNOLI SICILIANI AL FORNO

  • 50 gpistacchio di Bronte DOP (granella)
  • 1 cucchiaiozucchero a velo

COSA TI SERVE

  • Stampi per cannoli
  • Mattarello
  • Rotella (oppure un coltello)
  • Carta forno
  • Pellicola per alimenti
  • Sac a poche
  • Ciotola
  • Setaccio a maglie strette
  • Cucchiaio

COME PREPARARE I CANNOLI SICILIANI AL FORNO

INIZIAMO DALLA FROLLA (PASTA TENNIRA)

  1. Sulla spianatoia o in una ciotola incorporate lo strutto alla farina, evitando di surriscaldarlo troppo. Poi, unite l’uovo sbattuto con lo zucchero ed impastate il tutto con le mani incorporando, se necessario, pochissima acqua. Dovete ottenere un panetto compatto, morbido e liscio.

  2. In alternativa, la frolla si può preparare con una planetaria o un robot.

  3. Formate un panetto, appiattitelo e avvolgetelo con la pellicola.

    Fate riposare la frolla in frigo per almeno 2 ore (meglio ancora tutta la notte).

PREPARIAMO LA CREMA DI RICOTTA

  1. È importante che la ricotta sia ben sgocciolata dal suo siero per almeno un giorno.

    Pertanto, è preferibile tenere in frigo la fuscella sollevata da una tazzina da caffè capovolta. In questo modo il siero defluirà senza problemi nel contenitore posto sotto.

    Poi, in una ciotola setacciate la ricotta con il setaccio aiutandovi con il dorso di un cucchiaio.

  2. Alla ricotta setacciata unite lo zucchero e la cannella. Mescolate con cura e tenete coperto in frigorifero fino all’utilizzo.

    Se non volete che la ricotta scivoli dalla scorcia non utilizzate la frusta manuale o elettrica.

COME FARE LA “SCORCIA” PER I CANNOLI AL FORNO

  1. Riprendete il panetto di “pasta tennira” e stendetela tra due fogli di carta forno, oppure sulla spianatoia aiutandovi con un po’ di farina.

    A tal proposito vi consiglio si seguire QUI il mio tutorial per ottenere delle strisce di sfoglia senza dover necessariamente misurare e ritagliare continuamente.

  2. E’ importante che la sfoglia per i cannoli al forno non sia troppo sottile, ma neanche troppo spessa. Lo spessore ideale sarebbe di 5 mm scarsi, altrimenti si romperebbe.

  3. cannoli siciliani al forno prep1

    Dalla sfoglia dovete ricavare dei rettangoli di circa 10×11 cm (oppure, se usate le canne come me, regolatevi con i vostri stampi), ritagliandoli man mano con la rotella liscia.

  4. cannoli siciliani al forno prep2

    Avvolgete ogni rettangolo attorno al cannello senza raggiungere le estremità del cannello stesso e sormontate appena il punto di giunzione.

  5. cannoli siciliani al forno prep3

    Per chiudere i rettangoli attorno agli stampi pizzicate delicatamente la frolla.

  6. cannoli siciliani al forno prep4

    Man mano che avvolgete la frolla nei cannelli adagiateli su un teglia bassa rivestita con carta forno.

  7. Prima d’infornare è importante che la frolla sia ben fredda e quindi dura. Così facendo, in cottura i cannoli manterranno la forma.

    Pertanto, è opportuno mantenerli in freezer per 15 minuti o in frigorifero per mezzora.

PROCEDIAMO ALLA COTTURA

  1. Nel frattempo, scaldate il forno statico a 160°C.
    Per una cottura uniforme dei cannoli la temperatura non deve essere alta.

  2. Non appena il forno avrà raggiunto la temperatura infornate i cannoli nella parte media del forno e lasciate cuocere per 25 minuti circa.

  3. Le “scorce” non devono scurirsi ma rimanere chiare. Quindi, se i bordi iniziano a colorire, sfornate subito.
    Il tempo potrebbe variare da forno a forno.

  4. Prima di sfilare gli stampi dalle “scorce” aspettate che si intiepidiscono.

    Solo a quel punto, sfilate i cannelli ruotandoli delicatamente. Se utilizzate gli stampi di latta, per agevolarvi nell’operazione, potete stringerli leggermente.

E’ IL MOMENTO DI RIEMPIRE LE SCORCE CON LA CREMA

  1. Per praticità trasferite la ricotta in una sac à poche. Non serve la bocchetta ma, se preferite, potete montare una bocchetta a stella.

    In alternativa, per riempire le “scorce” utilizzate un cucchiaio.

  2. Tagliate la punta della sac à poche e riempite tutte le scorce.
    Man mano, intingete le estremità dei cannoli nella granella di pistacchio.

  3. cannoli siciliani al forno V!

    Disponete i cannoli siciliani al forno su un vassoio o piatto da portata e spolverizzatene la superficie con zucchero a velo.

    Vedrete che goduria!

CONSIGLIO

I cannoli siciliani si devono farcire poco prima di essere consumati perché, altrimenti, “c’arrimodda a scorcia” (la cialda si rammollisce).
Nel caso in cui i cannoli si volessero farcire con molto anticipo è preferibile spennellare l’interno della scorcia con del cioccolato fondente fuso che, solidificandosi, la impermeabilizza.

Se vi dovesse avanzare della frolla utilizzatela per fare qualche biscotto e, ancora caldi, passateli nello zucchero semolato. Saranno perfetti per accompagnare il momento del tè.

VARIANTE

La crema di ricotta si può personalizzare aggiungendo gocce di cioccolato e/o canditi, oppure decorare con granella di altra frutta secca o frutta candita.

CONSERVAZIONE

I cannoli al forno si conservano in frigorifero fino a 2 giorni. Se ne sconsiglia il congelamento.

La frolla si può congelare, avendo l’accortezza di mantenerla in frigorifero fino allo scongelamento.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.