Crea sito

Stracotto al vino – MORBIDISSIMO

Stracotto al vino morbidissimo ORTAGGI che passione

Lo stracotto al vino è un secondo piatto di carne MORBIDO. Una ricetta tradizionale della nonna che richiede una lunga cottura: questo tipo di spezzatino più cuoce e più sarà tenero.

Con che carne si può fare lo stracotto? Manzo, maiale, asino, cavallo, capriolo, cervo, cinghiale, daino… In base alla tipologia scelta, i tempi di cottura cambieranno mentre la bontà rimarrà uguale. Per il taglio scegliere parti ricche di venature di grasso e tessuto connettivo, meglio sempre farsi consigliare dal proprio macellaio di fiducia.

STAGIONALITA’ dello stracotto al vino: tipico della stagione fredda e invernale.

Stracotto al vino ORTAGGI che passione
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Stracotto al vino

  • 1 kgCarne per spezzatino (asino, cavallo, manzo, selvaggina…)
  • 1 kgCipolle (bianche)
  • 4Carote medie
  • 1 lVino rosso (o bianco secco o birra)
  • 4Chiodi di garofano
  • 2 foglieAlloro secco
  • 50 gOlio extravergine d’oliva (o di semi)
  • 1noce di Burro
  • q.b.Paprika
  • q.b.Sale e Pepe

Strumenti

  • Tagliere
  • Coltello ben affilato
  • Tegame o ciotola capiente
  • Casseruola capiente con coperchio
  • Mestolo
  • Passaverdure o Frullatore ad immersione

Preparazione

Stracotto al vino rosso

  1. 1. Tagliare la carne a pezzi regolari. Porla in una ciotola assieme a: i chiodi di garofano, le foglie di alloro, mezze verdure tagliate a metà (mezzo chilo di cipolle e 2 carote). Coprire il tutto col vino necessario (dovrebbero bastare tre – quarti di litro). Porre il tutto in frigorifero, o in un luogo fresco, coperto (con un coperchio o della pellicola alimentare) a marinare per almeno 5 ore o meglio una notte.

    La marinatura serve per intenerire la carne, aromatizzarla e mitigarne il sapore. Necessaria in caso di selvaggina, facoltativa in caso di carne di manzo.

    2. Trascorso il tempo, scolare la carne e le verdure. Tenere il vino da parte (per il cinghiale e la selvaggina si consiglia di utilizzare nuova verdura e nuovo vino per la cottura, se non si ama il sapore di selvatico).

    3. Tagliare a pezzi piccoli le verdure scolate e il rimanente mezzo chilo di cipolle e le altre due carote non usate per la marinatura.

    4. In una capiente pentola versare l’olio e il burro e farci soffriggere le cipolle e le carote tagliate. Quindi aggiungere la carne e farla rosolare uniformemente. Aggiungere il vino della marinatura più quello rimanente fino a raggiungere un litro. Regolare con sale, pepe e paprika.

    5. Cuocere lo stracotto coperchiato e a fuoco lento per circa 3 – 4 ore (sotto i tempi indicativi per ogni varietà di carne) o fino a che sarà tenerissimo e la carne tende a disfarsi. Prima di servire asciugare il sugo.

    Se necessario, verso fine cottura, togliere la carne e frullare la verdura con un frullatore ad immersione o meglio con il passa verdura.

Stracotto al vino – ALTERNATIVE o VARIANTI

TEMPI di cottura medi per ogni tipo di carne

Asino: 4 ore o più

Cavallo – Pastissada de caval : 3 – 4 ore

Cinghiale: 2 – 3 ore

Maiale: 2 – 3 ore

Manzo: 3 – 4 ore (ottimo il guanciale – le guance)

Selvaggina: 4 ore o più

VINO o altro

Scegliere un vino rosso secco e corposo, tipo il Barbera o il Barolo. In alternativa, si può scegliere di cuocere lo stracotto nel vino bianco o nella birra.

cottura in PENTOLA a PRESSIONE

Per ridurre i tempi di cottura di un terzo, cuocere la carne in pentola a pressione e poi asciugare il sugo in un tegame scoperto.

come ACCOMPAGNARE

Lo stracotto è ottimo accompagnato con la polenta, il purè, i canederli, le patate

come UTILIZZARE lo stracotto avanzato

Macinare la carne assieme al suo saporito sugo per ottenere uno spettacolare ragù di carne.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.