Panettone semplice e LIGHT, senza impasto

Panettone semplice

Il Panettone semplice e light fatto in casa si prepara senza impastatrice (planetaria), l’impasto è all’olio, facile e veloce da fare. Occorre solo avere pazienza per i lunghi tempi di lievitazione, importanti per rendere il grande lievitato più digeribile e soffice. La nonna Benedetta e tutti i nipotini lo preferiscono farcito con la cioccolata fondente in sostituzione dei canditi e dell’uva sultanina. Questa versione è leggera, se invece non sei interessato alle calorie, prova la torta Pandoro con pasta madre. La ricetta da cui ho preso ispirazione è quella di Vittorio di VivaLaFocaccia, esperto dell’arte bianca.

RICETTA senza latte e burro, perfetta per intolleranti al lattosio.
Ottimo sia per la colazione di Natale che come dopo pasto per tutte le festività.

Panettone semplice light
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 6 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • PorzioniPanettone per uno stampo da 1 kg
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Panettone semplice e light

Se si aumenta la quantità di lievito, i tempi di lievitazione diminuiscono. Regolarsi in base alla propria esperienza e alla temperatura del locale di lievitazione.

Lievitino

20 g lievito madre essiccato (in alternativa: 2 g di lievito di birra secco oppure un terzo del cubetto di lievito fresco)
115 g acqua (a temperatura ambiente o meglio a 25 °C)
115 g farina Manitoba

Impasto

140 g acqua (per 30 g ho utilizzato sciroppo di lampone per dare un colore e sapore diverso all’impasto)
90 g olio di riso (o extravergine di oliva o di semi)
3 tuorli (circa g 55)
120 g zucchero a velo
1 pizzico sale
200 g gocce di cioccolato fondente (in alternativa: canditi e uvetta; oppure: albicocche, datteri o fichi secchi tagliati a pezzetti)
350 g farina Manitoba (in alternativa si può utilizzare della farina integrale di farro, ma il risultato finale sarà meno aeroso e più compatto)

Aggiungere un AROMA a scelta tra:
– g 4 di aroma (panettone, fiori d’arancio, maraschino, rum, scorza di limone o arancia bio, vanillina, vaniglia in polvere)
– g 30 di sciroppo di frutti di bosco, fragola, lamponi o mirtilli, in sostituzione di parte dell’acqua
– g 50 di caffè, in sostituzione di parte dell’acqua

347,06 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 347,06 (Kcal)
  • Carboidrati 47,65 (g) di cui Zuccheri 17,83 (g)
  • Proteine 7,60 (g)
  • Grassi 14,33 (g) di cui saturi 3,30 (g)di cui insaturi 6,44 (g)
  • Fibre 0,91 (g)
  • Sodio 41,95 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Oppure utilizzare queste istruzioni per fare lo stampo a casa, come ho fatto io.

Panettone semplice senza impasto

In base alla temperatura dell’ambiente, la velocità di lievitazione cambia, questi i tempi di lievitazione in una stanza, lontana da correnti d’aria, dai 17 gradi di notte e 19 gradi di giorno.

Preparare il LIEVITINO (2 ore di lievitazione)

ricetta foto passo - LIEVITINO panettone

In una ciotola capiente, sciogliere il lievito preferito (g 20 di lievito naturale secco, g 2 di lievito di birra secco oppure un terzo del cubetto di lievito fresco) nell’acqua a temperatura ambiente (g 115), quindi aggiungere la farina (g 115) e mescolare con una forchetta fino a che l’impasto è omogeneo.

Coprire la ciotola con un coperchio (o un canovaccio o della pellicola alimentare) e lasciare lievitare fino al raddoppio o più, serviranno circa 2 ore.

Preparare l’impasto e 1° LIEVITAZIONE (12 ore)

 ricetta foto passo - Preparare l’impasto e prima LIEVITAZIONE

Aggiungere al lievitino raddoppiato: l’acqua tiepida (g 140), l’olio (g 90) e i tuorli d’uovo (n.3) . Mescolare. Quindi sciogliere lo zucchero a velo (g 120) e amalgamarlo bene sempre utilizzando una spatola.

Versare gli eventuali aromi, il pizzico di sale e le gocce di cioccolato (g 200), mescolare.
E per finire unire la farina (g 350) e amalgamare con una spatola fino a ottenere un impasto elastico e morbido, servirà poco più di un minuto.

Coprire e lasciare lievitare in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, per circa 12 ore o fino al raddoppio o più.

Formare il Panettone e 2° LIEVITAZIONE (16 ore)

ricetta foto passo - Formare il Panettone e seconda LIEVITAZIONE

Una volta che l’impasto è lievitato, rovesciarlo sul piano di lavoro infarinato, spolverizzarci sopra della farina e schiacciarlo col palmo delle mani. Fargli delle pieghe a tre, per più volte o fino a che la pasta diventa elastica. Quindi formare una palla, porre lo stampo di cartone (o quello fatto a casa con la carta forno) sulla teglia da forno, e porci dentro l’impasto.

Lasciarlo lievitare (serviranno circa 16 ore) nel forno spento con all’interno un padellino pieno d’acqua calda, il vapore aiuta la lievitazione e non far seccare la superficie del panettone.

Farcitura superiore del panettone (facoltativa)

ricetta foto passo - Farcitura superiore

Una volta che l’impasto ha raggiunto quasi il bordo dello stampo, con una lametta (o la punta di un coltello molto affilato) incidere a croce la sua superficie. Sempre molto delicatamente e stando attenti a non sgonfiare il lievitato. Facoltativamente, aprire orizzontalmente i triangoli della pasta.
E per finire con un pennello alimentare, spennellarci dentro e poi sopra della panna o del latte vegetale, quindi richiudere delicatamente i quattro triangolini e continuare a spennellare sopra.
Cospargere con della granella di cioccolato (io di fave di cacao) o di frutta secca oppure dei zuccherini.

Cottura del Panettone semplice

ricetta foto passo - COTTURA panettone

Cuocere, in un ripiano basso del forno statico già caldo, a 180° per 45 minuti o più. Se possibile porre un padellino adatto alle alte temperature pieno d’acqua all’interno del forno.
Se la superficie del panettone si scurisce troppo, coprire con un foglio di alluminio o meglio della carta forno.

Una volta pronto, sfornarlo e lasciarlo raffreddare su una gratella o meglio infilzare a croce con degli spiedini lunghi e capovolgerlo dentro a un recipiente che lo contenga a testa in giù e sospeso, questo permette al panettone di non compattarsi e di rimanere più voluminoso e morbido.

CONSERVAZIONE

Il panettone semplice si conserva chiuso in un sacchetto grande per alimenti, per massimo due settimane.

Scarica l’APP “Ortaggi che passione

disponibile solo per Android

🍀🍀🍀🍀🍀

SEGUIMI su

🍀FACEBOOK 🍀INSTAGRAM 🍀YOUTUBE 🍀PINTEREST 🍀TIK TOK 🍀TWITTER

Non perdere le ricette di stagione sulla mia HOME.

Copyright ©ORTAGGI che passione by Sara Grissino

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.