Crea sito

Benefici della Pesca

La pianta della pesca trae le sue origini dalla Cina, paese in cui il pesco è coltivato da circa 5.000 anni ed rappresenta un simbolo di lunga vita ed immortalità. L’albero è molto resistente ed è in grado di sopportare temperature che possono variare dai -18° ad oltre i 40°.

La maturazione delle pesche, a seconda della zona di produzione, avviene da metà maggio fino a settembre. Le principali nazioni produttrici di pesche sono Cina, Grecia, Turchia, Spagna e Italia, tutte insieme rappresentano più del 70% della produzione mondiale. Per quanto riguarda l’Italia le principali regioni produttrici di pesche sono l’Emilia Romagna, la Liguria, il Veneto, il Piemonte e la Campania.

Il frutto della pesca è composto per il 90% da acqua e circa 8% da zuccheri ; i restanti composti sono proteine, fibre, vitamine ( A, E,C) e metalli ( potassio, fosforo,sodio, ferro e calcio)

1

Proprietà e Benefici della Pesca

Ricostituente e depurativa: la polpa della pesca ha proprietà rinfrescanti e disintossicanti, grazie alla presenza di calcio e potassio e l’abbondanza di zuccheri la pesca è anche un frutto rimineralizzante, tonificante e ricostituente

Sistema immunitario: mangiare una pesca al giorno significa fornire all’organismo circa il 15 % del fabbisogno giornaliero di vitamina C, questa vitamina ha un ruolo molto importante nel difenderci da infezioni varie, è indispensabile per la fortificazione delle ossa ed è altrettanto importante per il trasporto e l’assorbimento del ferro nel sangue. Altra vitamina presente nella pesca e non meno importante è il beta-carotene che una volta giunto nel nostro organismo si trasforma in vitamina A ed è in grado di apportare numerosi benefici alle nostre ossa, denti e pelle, oltre a svolgere un’azione protettiva nei confronti degli attacchi imputabili ad agenti inquinanti.

Pressione sanguigna: molto utile anche l’abbondante presenza di potassio in grado di apportare, grazie alle sue proprietà, benefici all’equilibrio dei fluidi corporei, nonché di reintegrare l’eventuale perdita di sali minerali dovuta all’eccessiva sudorazione tipica del periodo estivo. Il potassio ha proprietà vasodilatatrici in grado di rilassare le pareti dei vasi sanguigni e permettere così un maggior afflusso di sangue. I suoi effetti riducono lo stress del sistema cardiocircolatorio con effetti positivi sull’ipertensione.

Proprietà digestive: la pesca è una buona fonte di fibra alimentare che è in grado di assorbire l’acqua e prevenire vari disturbi come stitichezza, emorroidi e gastrite.

pp

Curiosita’

A testimonianza del fatto che in Cina la pesca è simbolo di vita eterna troviamo la presenza, in alcune tombe cinesi, di ciotole contenenti pesche poste in prossimità del defunto come segno di buon auspicio.

Ad una temperature che si aggira attorno a zero gradi è possibile conservare le pesche per un paio di settimane circa.

In caso si acquistassero pesche ancora acerbe è possibile farle maturare in ambiente casalingo semplicemente riponendole in un sacchetto di carta e lasciandole per un paio di giorni, massimo tre, a temperatura ambiente. La carta, a differenza della plastica, è in grado di mantenere il giusto tasso di umidità idoneo alla loro maturazione.

Essendo la pesca un frutto facilmente digeribile la sua assunzione è particolarmente indicata alle donne in gravidanza e a tutte le persone interessate da patologie intestinali.

La pesca è molto utilizzata anche in campo cosmetico per la preparazione di maschere di bellezza e per lozioni per la cura della pelle.

(Visited 319 times, 1 visits today)