Crea sito

Minestra di finocchi (di Santa Ildegarda)

La minestra di finocchi di Santa Ildegarda è una vellutata dal sapore delicato, resa più saporita dalla presenza del parmigiano. Ovviamente ho presentato al marito anche questo piatto ma a piccole dosi (con lui non bisogna esagerare, tranne che con la pizza e le patate), in una ciotolina, come antipasto. E ha apprezzato.
Per Santa Ildegarda “il finocchio contiene un piacevole calore e non è di natura secca né fredda. E, in qualunque modo lo si mangi, fa felici e trasmette il calore e il sudore che ne deriva è sano, e aiuta la digestione”.
La ricetta della minestra di finocchi è tratta dal libro “Hildegard von Bingen. Ricette per il Corpo e per l’Anima” di Eve Landis.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

  • 2cuori di finocchio (500 g circa)
  • 1cipolla
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 800 mlbrodo vegetale
  • 70 gparmigiano grattugiato
  • q.b.sale (io l’ho omesso)
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 1 Coltello
  • 1 Mezzaluna
  • 1 Tagliere
  • 1 Pentola con coperchio
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 minipimer

Preparazione

  1. Per preparare la minestra di finocchi, per prima cosa mondate i finocchi togliendo il gambo, dopodiché divideteli in quattro parti e lavateli. Poi tagliateli a strisce di dimensioni simili.

    Ora mondate e tritate la cipolla.

    A questo punto, fate soffriggere insieme finocchi e cipolla in una pentola con l’olio caldo per circa 5 minuti. Poi aggiungete il brodo e lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 30 minuti, coprendo con un coperchio.

    Al termine della cottura, passate tutto al minipimer. Poi aggiungete il parmigiano e lasciate cuocere la minestra ancora qualche minuto, fino a quando il parmigiano si sarà sciolto.

    Infine, condite con pepe e, eventualmente, con sale ma io l’ho omesso perché il parmigiano è già molto saporito.

NOTE

Io ho sostituito l’olio di semi di girasole della ricetta originale con l’olio di oliva. Inoltre, ho aumentato le dosi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.