Gnocchi di patate con burro, zucchero e cannella (per San Michele)

Gli gnocchi di patate con burro, zucchero e cannella sono un piatto tipico del Polesine, la cui tradizione prevedeva che per San Michele, il 29 settembre, si mangiassero gli gnocchi di patate. La particolarità di questi gnocchi è che non vengono serviti con il sugo di pomodoro ma in una versione dolce e speziata che, però, prevede anche il Grana. Probabilmente, questo condimento è un retaggio della cucina medioevale e rinascimentale, anche se qualcuno ha avanzato l’ipotesi di un’influenza austriaca. L’origine degli gnocchi è molto antica e in origine si usavano farine di vario tipo e non le patate: semolino, frumento, riso oppure si facevano con il pane secco. Con la scoperta dell’America e l’introduzione delle patate, la preparazione degli gnocchi diventò quella che, ad oggi, resta la più popolare.
Gli gnocchi di patate con burro, zucchero e cannella venivano preparati da qualcuno anche per la festa di Ognissanti e per festeggiare la fine del Carnevale, infatti in passato era un piatto tipico del Giovedì Grasso. In dialetto si diceva “la zobia gnoccolara”.
Secondo la tradizione, bisognava portare in tavola degli gnocchi, che fossero quelli classici oppure i “maneghi”, fatti con le patate americane, ovoidali, allungati e non rigati. E’ usanza preparare gli gnocchi il 29 settembre perché si dice che chi mangia gnocchi il giorno di San Michele avrà soldi per tutto l’anno.
La festa del 29 settembre è la più antica delle feste consacrate a San Michele; essa ricorda la dedicazione dell’antico santuario nel suburbio di Roma al Santo Arcangelo. Il nome Michele, che in ebraico vuol dire “chi è come Dio”, ricorda il combattimento tra l’arcangelo, “principe della milizia celeste”, e il demonio. Nel combattimento tra il Bene e il Male, Cristo ha per alleati San Michele e i suoi angeli, la Chiesa e i santi; dalla parte opposta sono Satana e i demoni con tutti i loro alleati. Ciascuno di noi è impegnato in questo combattimento e spetta a San Michele e ai suoi angeli aiutarci affinché perseveriamo nel Bene.
La ricetta degli gnocchi di patate con burro, zucchero e cannella è tratta dal libro “Santa Pietanza” di Lydia Capasso e Giovanna Esposito.

Provate anche le ciambelle salate all’anice di San Michele.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
415,13 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 415,13 (Kcal)
  • Carboidrati 66,19 (g) di cui Zuccheri 9,16 (g)
  • Proteine 12,51 (g)
  • Grassi 12,36 (g) di cui saturi 7,74 (g)di cui insaturi 4,31 (g)
  • Fibre 4,51 (g)
  • Sodio 222,64 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 175 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Per gli gnocchi

  • 1 kgpatate (vecchie e farinose)
  • 250 gfarina 00 (dose indicativa)
  • 1uovo
  • q.b.sale

Per il condimento

  • 60 gburro
  • 60 gGrana Padano DOP (grattugiato)
  • 40 gzucchero
  • q.b.cannella in polvere

Strumenti

  • 2 Pentole
  • 1 Schiumarola
  • 1 Schiacciapatate
  • 1 Coltello
  • 1 Forchetta o tavoletta rigata
  • 4 Vassoi
  • 1 Ciotola
  • 1 Padella capiente
  • 1 Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Per preparare gli gnocchi di patate con burro, zucchero e cannella, per prima cosa lavate le patate, dopodiché mettetele in una pentola, copritele con acqua fredda e portate ad ebollizione. Quindi, fate cuocere le patate fino a quando saranno tenere. Poi scolatele, sbucciatele e passatele, ancora calde, allo schiacciapatate.

    A questo punto, raccogliete la purea sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciatela intiepidire, dopodiché aggiungete l’uovo, il sale e la farina, solo quella che le patate riescono ad assorbire, e lavorate per far amalgamare gli ingredienti.

    Quindi, formate dei salsicciotti spessi 2-3 cm, tagliateli a pezzetti con un coltello e rigateli facendoli rotolare sui rebbi di una forchetta o sull’apposita tavoletta, sistemandoli su dei vassoi cosparsi di farina.

    Poi fateli cuocere in abbondante acqua salata, scolandoli quando salgono in superficie.

    Intanto, avrete mescolato il Grana con lo zucchero e la cannella.

    Infine, versate gli gnocchi appena scolati in una padella capiente in cui avrete fuso il burro, saltandoli, e cospargeteli con il formaggio, lo zucchero e la cannella, mescolando velocemente.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.