Crea sito

Melanzane arrostite sott’olio

Melanzane arrostite sott’olio : una conserva saporita e facile da realizzare. Un contorno profumato, molto aromatico e gustoso. Consiglio di preparare le melanzane arrostite sott’olio in questo periodo in quanto le melanzane sono di stagione, non hanno semi e non sono amare. Solitamente seguo un altro procedimento per le melanzane sotto olio ( leggere QUI ) ma questa volta ho voluto sperimentare una nuova ricetta dove le melanzane vengono prima scottate in aceto e poi arrostite. Immancabili: aglio, menta, prezzemolo e peperoncino (se gradito). Consiglio di utilizzare vasetti di vetro piccoli e sterilizzati e una sterilizzazione delle melanzane arrostiste sott’olio già invasate..la prudenza non è mai troppa, siamo noi le responsabili della salute dei nostri cari 🙂

Melanzane arrostite sott'olio blog il mio saper fare

Melanzane arrostite sott’olio

Ingredienti

  • 1 chilo di melanzane
  • 3 spicchi di aglio
  • prezzemolo e menta
  • sale grosso
  • aceto
  • olio evo
  • peperoncino se gradito

Procedimento:

Melanzane arrostite sott'olio blog il mio saper fare

  1. Spuntare e lavare le melanzane. Tagliarle a fette di circa 4 mm di spessore.
  2.  Man mano sistemare a strati le fette in uno scolapasta e ad ogni strato cospargere sale grosso. Coprire con un piatto con un peso per far pressione e permettere la fuoriuscita dell’acqua di vegetazione per circa 1 ora.
  3. Preparare un trito di aglio, prezzemolo e menta
  4. Lavare le fette di melanzane per eliminare il sale e tamponarle con un canovaccio pulito.
  5. Portare a bollore l’aceto e scottare un po’ per volta e per alcuni minuti le fette di melanzane; tamponare nuovamente con un canovaccio pulito e ripetere l’operazione con lo stesso aceto per tutte le fette di melanzane
  6. Scaldare una piastra ( io piastra  Pentolpress) e grigliare le melanzane. Devono risultare asciutte. Far raffreddare.
  7. Sistemare le fette di melanzane grigliate nei vasetti a strati alternando con il trito aromatico e peperoncino solo se gradito.
  8. Coprire con olio evo e chiudere ermeticamente.
  9. Sistemare i vasetti in una pentola contrastandoli  bene con canovacci, riempire di acqua fredda e portare a bollore. Calcolare 30/45 minuti dal bollore, spegnere il gasi e far raffreddare i vasetti in pentola.
  10. Le melanzane arrostiste sott’olio saranno pronte dopo circa una settimana.
  11. CONSIGLIO per chi teme il botulino come me 🙂 :  le fette di melanzane grigliate si possono congelare, al bisogno condirle e gustarle.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate QUI . Un caro saluto da Marisa 🙂

Melanzane arrostite sott'olio blog il mio saper fare

14 Risposte a “Melanzane arrostite sott’olio”

  1. Ho visto la ricetta e sono partito con la preparazione. Fra una decina di giorni assaggerò le melanzane e ti saprò dire ma già adesso l’idea mi entusiasma. Grazie mille!

    1. Ciao Renato
      non aspettare 10 giorni ..io le ho assaggiate prima. Mi raccomando utilizza sempre vasetti piccoli da consumare in pochi giorni e conserva in frigo 🙂

      1. Ho fatto fatica a resistere alla tentazione di assaggiarle; probabilmente, non ne sarebbero rimaste abbastanza perché valesse la pena di sterilizzare i vasetti 😀 Non ne ho preparate molte, tre soli vasetti piccoli da consumare appena aperti. Quindi devo aspettare per vedere se sono riuscito a fare un buon lavoro e solo in questo caso ne preparerò altri. Cercavo una ricetta così, al supermarket le vendono al banco della salumeria e sono anche belle da vedere ma in passato ci sono stati casi di botulino proprio con le melanzane arrostite provenienti da preparazioni industriali confezionate in vaschette. Queste, invece, sono ultra sicure se si ha l’accortezza di consumare tutto il vasetto senza conservarle per giorni dopo l’apertura. Grazie ancora, Marisa. 😀

          1. Stavolta è andata male…… Devo aver sbagliato qualcosa perché all’apertura del vasetto le melanzane erano molli anche se il sapore era decisamente ottimo. Sto pensando di farne una crema per bruschette perché, per principio, non butto mai gli alimenti. Comunque è la prima volta che non mi riesce una tua ricetta, tutte le altre mi hanno dato grandi soddisfazioni. Un caro saluto.

          2. Ciao Renato
            butta tutto 🙂 mi dispiace ma devi buttare, anche io non butto nulla ma con i sotto olio non si scherza!!!!!! 🙂 E’ un ordine! Cosa sia successo non lo so..forse le melanzane erano poco grigliate? Fammi sapere che hai buttato le melanzane 🙂

  2. Ho buttato via tutto! Hai ragione a dire che non si scherza con le conserve e, in fondo, qualunque recupero sarebbe stato molto stupido da parte mia. In fondo tre soli vasetti non sono da considerare un gran danno. Rimane la delusione per una preparazione che non sono riuscito a realizzare ma ci sono alternative interessanti e so che seguendoti assiduamente come faccio da tempo, non mancherai di proporcele. Però mi rode un poco…… Non avevo mai sbagliato una conserva….. Grazie davvero per avermi messo sull’avviso; anche se la sterilizzazione è stata eseguita correttamente, ho comunque corso il rischio di “farmi male”. Per tre vasetti poi….. Buona settimana a te ed a chi segue questo post.

    1. carissimo Renato
      ci credo che ti ho pensato tutto il giorno??
      Un po’ per i vasetti che dovevi buttare ( ma ero certa che l’avresti fatto) e anche per il fallimento della ricetta :((((((( Non so cosa sia successo, forse le melanzane non erano arrostite per bene ? Una cosa è sicura…continuerò a proporre ricette testate da me anche nel tempo dove sono sicura del risultato finale nel tempo 🙂 Un caro saluto e continua a seguirmi..una rondine non fa primavera 😉

      1. Ma sì, che vuoi che sia? Alla fine una piccola lezione di umiltà non può che farmi bene, come direbbero mia moglie e le mie figlie 😀 Stammi bene e non darti pena perché si trattava soltanto di una prova e solo se fosse andata bene avrei preparato altri vasetti. Un caro saluto e buon lavoro; aspetto altre idee che sarò felice di realizzare visto che sono padrone del mio tempo e posso dedicarmi alle cose che mi piacciono. Dimenticavo: la pasta con la parmigiana di melanzane è andata benissimo, meglio dei miei involtini di melanzane….. 😀 😀 😀

    1. No cara …serve per una buona conservazione. MI raccomando in frigo e se vuoi puoi evitar la bollitura finale ..mi hanno riferito che diventano un po’ mollicce (a me non è successo) Fammi sapere 😉

  3. In base alla mia esperienza se c’è presenza di botulino nel barattolo quando si apre si sprigiona gas e quindi si butta tutto; che siano venute mollicce, può succedere senza comprometterne il gusto. Può essere causato dalle bolliture una potrebbe comprometterne l’altra nel senso che se la prima è più lunga quando si bolle il barattolo inevitabilmente si ammollano. E poi il botulino è un gran rogna se sn state assaggiate e nn è successo nulla, mi pare che Renato sia ancora tra noi senza problemi, il problema è stata la bollitura. Senza nulla togliere a nessuno secondo me la prima bollitura si può saltare, usando tutte le norme igieniche raccomandate una volta bollito il barattolo pieno nn vi dovrebbero essere problemi, poi nn ricordo bene, ma le melanzane vengono asciugate in forno? Spero di essere stata chiara è poco presuntuosa, ciao Nat!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.